Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/aids-hiv-nuovo-test-diagnosi-a9caa842-5cd3-4af1-b681-57541ea406b7.html | rainews/live/ | true
SALUTE

Hiv, un sieropositivo su due non sa di esserlo. Da oggi in farmacia il test per la diagnosi

Condividi
Un test fai-da-te che si può effettuare comodamente in casa e da' il risultato in 20 minuti (da confermare poi, se positivo). E' questa l'ultima frontiera salva-vita nella lotta al virus Hiv, come sottolinea l'Oms in occasione della Giornata Mondiale per la lotta all'Aids che si celebra ogni 1 dicembre. Il test costerà 20
euro, e verrà consegnato solo ai maggiorenni dal farmacista
insieme a materiale informativo sulla malattia.
 
 
Milioni di persone con HIV ancora non hanno accesso ai trattamenti salva-vita - ha detto Margaret Chan, direttore generale dell'OMS - e per questo non si può evitare che questi stessi individui trasmettano il virus ad altri. Un auto-test dell'HIV permetterebbe a molte persone di conoscere il loro status e soprattutto di curarsi in modo tempestivo ed adeguato.
 
 
 Meno di una persona su due, ancora oggi, sa di essere malata, anche se tra il 2005 e il 2015 le persone consapevoli di essere malati di HIV sono aumentate di 48 punti percentuali, passando dal 12 al 60%. Un incremento notevole che ha permesso di trattare l'80% dei casi con i percorsi terapeutici previsti dalle linee guida. Senza una diagnosi precoce, però, la malattia non può che peggiorare, oltre a essere trasmessa ad altri. Sempre l'Oms rivela che più di 18 milioni di persone con HIV seguono un percorso di cura. Ma altrettanti non riescono ad accedervi e la maggior parte di questi (più di 14 milioni di persone, pari al 40% del totale dei sieropositivi) non sa neanche di aver contratto il virus.
 
  
 
Condividi