Scienza

New York

​Usa, sperimentato con successo un "vaccino" contro il cancro

Secondo gli studiosi, alcuni tra i primi pazienti sottoposti al test hanno mostrato segni completi di guarigione

Un vaccino sperimentale contro il cancro è stato sperimentato con successo in un ristretto numero di pazienti affetti da linfoma. Lo ha rivelato uno studio pubblicato oggi dalla rivista scientifica Nature Medicine.

I ricercatori del Mount Sinai Hospital di New York hanno testato il trattamento in undici pazienti. I risultati sono stati così incoraggianti da coinvolgere i pazienti di un altro ospedale affetti da cancro al seno e alla gola. Secondo gli studiosi, alcuni tra i primi pazienti sottoposti al test hanno mostrato segni completi di guarigione che durano per mesi e perfino anni.

Il trattamento, come ha spiegato Joshua Brody, direttore del programma di immunoterapia per linfoma, viene chiamato "vaccino" proprio perché crea un sistema di immunizzazione per combattere la malattia: il corpo riconosce i tumori e si prepara ad attaccarli.

In tre pazienti la scomparsa di tumori, anche in zone del corpo non trattate direttamente con le radiazioni, è stata completa. "La scomparsa da zone non trattate e' uno dei risultati più interessanti", spiega Silvia Formenti, responsabile di oncologia e radiologia alla Weill Cornell di New York, che non ha lavorato al progetto ma sta seguendo un percorso simile.