Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/aperta-inchiesta-omicidio-colposo-crollo-varesotto-68f808bc-d704-4d72-9486-41524efd3fc7.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Dramma ai margini del centro storico

Crollo del cornicione ad Albizzate, aperto fascicolo inchiesta per omicidio e disastro colposo

E' sconvolto Noureddine Hanach, che in pochi secondi, ha perso la moglie e due dei suoi tre figli nel crollo di un cornicione ad Albizzate, nel varesotto. Il terzo figlio, 9 anni, il maggiore dei tre,  si è salvato per miracolo. E dice "Come faccio a dire a mio figlio che la mamma non esiste più"

Condividi
La procura di Busto Arsizio ha aperto un'inchiesta per omicidio e disastro colposo a carico di ignoti, per il crollo del cornicione dell'edificio di via Marconi, che ieri ad Albizzate (Varese) ha causato la morte di una donna e dei due figli, di 1 e di 5 anni. A coordinare le indagini dei carabinieri della compagnia di Gallarate e del comando provinciale di Varese è il pm di Busto Arsizio, Nadia Calcaterra. Secondo quanto si apprende, si dovranno accertare le cause del crollo della "corea", lunga 73 metri, che ieri pomeriggio, alle 17.30 all'improvviso è crollata al suolo. È attesa la relazione dei vigili del fuoco di Varese, intervenuti sul posto dopo la tragedia. In base ai primi accertamenti, l'ipotesi è di un cedimento strutturale dell'edificio, un ex capannone riconvertito in piccolo 'centro commercialè con all'interno una pizzeria e altri esercizi.

Noureddine Hannach, di fronte alla moglie e ai due figlioletti morti sotto le macerie del tetto crollato di Albizzate (Varese), si è sdraiato per terra: "Ho visto un macello, cosa posso fare". " Sto male - racconta in un'intervista alla trasmissione Centocittà su Rai Radio1 - perdere una moglie e due figli è stato un colpo, sarà difficile .Non ho dormito. Mio figlio maggiore (che ha assistito alla tragedia, ndr) è a casa di una amica; dice di star bene. Ha visto tutto, speriamo...". 



È stato un cedimento strutturale a causare la caduta del cornicione, che ieri pomeriggio ha investito e ucciso tre persone ad Albizzate, nel Varesotto. Le vittime sono di origine marocchina, una donna di 38 anni assieme al figlio di 5 anni e alla figlia di 15 mesi. Il bimbo era in sella alla sua bici quando è stato travolto; mentre la bimba è stata portata in arresto cardiaco all'ospedale di Gallarate, dove è stato constatato il decesso. Nell'incidente è rimasta coinvolta una quarta persona, una donna di 42 anni di Cassano Magnago (Varese), che non è in pericolo di vita e ha rimediato una prognosi di 20 giorni. Un altro figlio della donna di origine marocchina di 9 anni è rimasto illeso.
 
Condividi