Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/atletico-madrid-milan-f42829ba-3f07-4550-aabb-a55c8665a2dc.html | rainews/live/ | true
SPORT

Champions League

Atletico Madrid-Milan 0-1. Messias segna all'87'

Il Milan batte di misura in trasferta al Wanda Metropolitano l'Atletico Madrid nella gara valida per il quinto turno della fase a girone di Champions League. Il gol vittoria di Messias che ha segnato all'87'

Condividi
Il Milan espugna con merito il Wanda Metropolitano superando nel finale per 1-0 l'Atletico Madrid, firmando l'impresa e rimanendo così aggrappato al sogno qualificazione. Di Messias la rete della vittoria che permette al Milan di festeggiare un risultato insperato alla vigilia consentendogli di salire a quota 4 punti e giocarsi il tutto per tutto nella sfida casalinga del 7 dicembre contro il Liverpool.

Per passare, dovrà battere i reds e sperare in un mancato successo del Porto contro l'Atletico. Al 3' Tatarusanu è chiamato a una super parata su De Paul, con il fuorigioco iniziale di Carrasco che di fatto vanifica la prodezza del portiere rumeno. Sembra il preludio a un primo tempo avvincente, ma non sarà così. Il pacchetto arretrato ospite è attento e riesce ad arginare senza troppi problemi i tentativi degli spagnoli. Meno efficace invece la fase offensiva, con un paio di potenziali opportunità rese vane da qualche imprecisione di troppo dalla tre quarti in su. In avvio di ripresa, Tatarusanu blocca in tuffo un destro velenoso tentato da Lemar. Al 17' i rossoneri vanno vicini al gol, quando Hernandez batte una buona punizione dalla sinistra trovando Kjaer che di testa manda però alto da buona posizione dopo aver anticipato il diretto marcatore.

Al 27' Ibrahimovic serve in profondità Messias, entrambi subentrati da poco, che penetra in area dalla sinistra servendo rasoterra all'indietro Kessié, che calcia a botta sicura trovando però la decisiva opposizione di Savic con il corpo. Al 40', Oblak compie un miracolo su Ibrahimovic ma il guardialinee segnala il fuorigioco. La spinta del diavolo viene premiata con merito due minuti più tardi. Hernandez verticalizza per Kessié che dalla sinistra mette un cross al bacio per la testa di Messias che infila Oblak siglando l'1-0 che decide il match, oltre che il primo gol assoluto con la nuova maglia. Subito dopo Bennacer ci prova dal limite con il sinistro, ma Oblak devia. L'unica vera grande occasione dell'incontro per i colchoneros arriva in avvio di recupero, quando Llorente serve sul primo palo Cunha che da ottima posizione calcia però male.
 
Condividi