Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/australia-turista-sopravvive-mangiando-mosche-2be963b0-934a-4339-8caf-e7403d1dfae4.html | rainews/live/ | true
MONDO

Per oltre due settimane in una zona semi-desertica

Australia, si perde e sopravvive mangiando mosche

Un turista tedesco di 26 anni si è perso in una regione disabitata dell'interno dell'Australia ed è sopravvissuto cibandosi di insetti. Stava facendo un viaggio a piedi nell'Outback, fra i villaggi di Windorah e Jundah, un tratto di 90 km nel centro del Queensland

Daniel Dudzisz
Condividi
Un giovane turista tedesco che si era perso in una regione disabitata dell'interno dell'Australia è sopravvissuto per quasi tre settimane mangiando mosche.

Di Daniel Dudzisz, 26 anni, si erano perse le tracce dal 17 febbraio scorso. Il giovane stava attraversando a piedi la zona semi desertica dell'Outback, fra i villaggi di Windorah e Jundah, un tratto di 90 km nel centro del Queensland. È stato ritrovato giovedì da un motociclista, e ha raccontato di essersi perso in seguito alle esondazioni del fiume Barcoo.

Finite le provviste, sarebbe sopravvissuto mangiando le tante mosche presenti, ricche di proteine. Secondo quanto riferisce la polizia, quando è stato ritrovato aveva molta fame, ma era in buone condizioni e non ha avuto bisogno di cure mediche. Il giovane ha detto di voler continuare il suo viaggio a piedi nel deserto.
Condividi