Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/brasile-covid-vittime-1ac828c7-8d4b-4d85-a69f-5dd3900668ab.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Dietrofront ministero Salute su contestato conteggio vittime

Covid: il Brasile supera i 300mila morti

Condividi
Il Brasile supera i 300mila morti di Covid-19. Lo rivelano i media locali, citando fonti delle segreterie di salute di 10 stati su 27. Secondo i dati parziali, le vittime sono 300.015 a fronte di 12.183.338 contagi accertati dall'inizio della pandemia.   

Il ministero della Salute ha intanto annunciato di aver ritirato il contestato sistema di raccolta dei dati su contagi e morti annunciato oggi, che nelle intenzioni del governo sarebbe servito per abbassare i numeri della pandemia.

"Vaccinare contro il Covid-19 un milione di persone al giorno". E' questo l'obiettivo del nuovo ministro della Salute brasiliano, il cardiologo Marcelo Queiroga, il quarto dall'inizio della presidenza Bolsonaro. Queiroga, insediatosi ieri al posto del generale Eduardo Pazuello, ha detto che la meta sarà raggiunta "nel breve periodo".  "Attualmente stiamo vaccinando 300mila persone al giorno ma il ministro della Salute e il governo si impegnano nel breve periodo a triplicare almeno tale numero, fino a raggiungere un milione di vaccinazioni al giorno. Si tratta di una meta plausibile", ha detto Queiroga nella sua prima conferenza stampa. Il neo ministro della Salute ha anche annunciato l'intenzione di creare una segreteria speciale per la lotta alla pandemia, attiva 24 ore. "Siamo al picco delle morti, è una situazione grave, che necessita l'attenzione di tutti", ha concluso Queiroga.
Condividi