Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/brasile-pele-operato-san-paolo-sospetto-tumore-colon-e8f69501-7711-42de-8e4b-ee4b6e7e32a0.html | rainews/live/ | true
SPORT

È ricoverato da sei giorni in ospedale

Brasile: Pelé operato a San Paolo per un sospetto tumore al colon

L'ex calciatore: "Sto bene, affronterò questa sfida"

Condividi
Il grande calciatore brasiliano Pelé, 80 anni, è stato operato per un sospetto tumore al colon e si sta riprendendo, ha fatto sapere l'ospedale di San Paolo che lo ha in cura.

"Il tumore è stato identificato durante gli esami cardiovascolari e di laboratorio di routine e il materiale è stato inviato al laboratorio per l'analisi istologica", ha affermato l'ospedale Albert Einstein dove Pelé è ricoverato dal 31 agosto.



Lo stesso Pelè ha annunciato l'esito della sua operazione al colon retto. Lo ha annunciato in un post su Facebook. "Affronterò questa partita con un sorriso sul viso, tanto ottimismo e gioia per vivere circondato dall'amore della mia famiglia e dei miei amici". Ha poi aggiunto: "Amici miei, grazie mille per i messaggi di affetto. Ringrazio Dio per essermi sentito molto bene. Sabato scorso sono stato sottoposto a un intervento chirurgico per una lesione sospetta al colon destro. Il tumore è stato identificato durante gli esami di cui ho parlato la settimana scorsa".

Edson Arantes do Nascimento, noto a tutti come Pelé, ma anche come "O Rei", 80enne, prima di andare in ospedale il 31 agosto, per eseguire una serie di test che erano stati rinviati a causa della pandemia da Covid-19, aveva rassicurato tutti sui social, asserendo che le sue condizioni fisiche erano buone. "Ragazzi, non sono svenuto e sono in ottima salute. Ho fatto gli esami di routine che prima non avevo potuto fare a causa della pandemia. Avvisate soltanto che domenica prossima non potrò giocare", aveva scherzato Pelé con i suoi più stretti collaboratori. 

Negli ultimi anni Pelé ha subito una serie di interventi chirurgici all'anca, tanto che di recente provava difficoltà a camminare. A febbraio del 2020 l'ex portiere Edinho, figlio di Pelé, aveva ammesso che il padre soffriva di problemi legati alla depressione, camminava male e voleva usciva poco di casa. Dichiarazioni smentite però dal diretto interessato. 
Condividi