Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/brasile-raid-polizia-morti-25e4de60-eac3-43d2-bb48-567a8a9c964c.html | rainews/live/ | true
MONDO

Favela di Jacarezinho

Brasile, raid polizia in favela di Rio: almeno 25 morti

Condividi
È di almeno 25 morti, fra cui un poliziotto, il bilancio di una sparatoria scoppiata in una favela di Rio de Janeiro, quella di Jacarezinho, nell'ambito di un'operazione della polizia brasiliana che prendeva di mira trafficanti di droga. Nelle immagini del raid mandate in onda dalla tv, si vede che, mentre un elicottero della polizia sorvolava lo slum, uomini pesantemente armati si davano alla fuga per scappare dalla polizia saltando di tetto in tetto.

Quella di Jacarezinho è una delle favelas più popolose di Rio, con circa 400mila abitanti, ed è dominata da una delle principali organizzazioni criminali del Brasile, Comando Vermelho, che si ritiene abbia qui il suo quartier generale. Secondo un gruppo che monitora le operazioni della polizia, l'Osservatorio di pubblica sicurezza dell'università Candido Mendes, si tratta di una delle operazioni con più vittime avvenute nello Stato di Rio nella storia recente. La polizia riferisce che l'operazione di oggi era mirata a indagare sul reclutamento di adolescenti per dirottare treni e commettere altri reati; aggiunge che la gang criminale ha "una struttura militare di soldati equipaggiati con fucili, granate, giubbotti antiproiettili, pistole indumenti mimetici e altri accessori militari".

L'anno scorso la Corte suprema brasiliana ha ordinato alla polizia di sospendere operazioni durante la pandemia, limitandole solo a situazioni "assolutamente eccezionali". Nel primo trimestre del 2021 la polizia di Rio ha ucciso oltre cinque persone al giorno: secondo l'Osservatorio di pubblica sicurezza dell'università Candido Mendes,  l'avvio con più vittime di un anno da quando il governo dello Stato ha cominciato a diffondere con regolarità questi dati oltre 20 anni fa.
Condividi