Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Europa-League-Il-Milan-batte-3-2-il-Bodo-Glimt-ma-che-paura-a-San-Siro-nel-finale-0f28fff6-11fe-4212-abc5-19bb81b543c9.html | rainews/live/ | true
SPORT

Superato il terzo turno preliminale

Europa League. Il Milan batte 3-2 il Bodo/Glimt, ma che paura a San Siro nel finale!

Segna Junker per i norvegesi, la doppietta di Calhanoglu inframezzata dal gol di Colombo sembra mettere la partita sui binari attesi. Ma Hauge accorcia le distanze e i rossoneri calano fisicamente, rischiando negli ultimi minuti. Al playoff ora c'è il Rio Ave, da affrontare in Portogallo

Condividi
Il Milan passa il terzo turno preliminare con più di qualche apprensione. Il Bodo/Glimt a San Siro cede 3-2 ma 'regala' brividi inattesi nel finale ai padroni di casa. Al playoff per accedere alla fase a gironi i rossoneri affronteranno in Portogallo il Rio Ave, che ha superato ai rigori il Besiktas.

Ibrahimovic fermato dal coronavirus, è il 18enne Lorenzo Colombo a sostituirlo. Dietro di lui Castillejo, Calhanoglu e Saelemaekers. Compassato l'avvio del Milan, i norvegesi attendono e ripartono. Così, al 15', Hauge s'invola sulla sinistra e salta Kessie, ottimo cross basso che Junker gira in rete. Vantaggio a sorpresa, che dura poco. Il tempo di mettere la palla al centro e Calhanoglu riceve e si aggiusta la sfera ai 18 metri per un gran sinistro sotto la traversa (16'). I rossoneri cambiano atteggiamento. Haikin è bravo a chiudere lo specchio a Bennacer dopo il recupero alto di Calhanoglu. Ancora impeccabile il portiere sulla girata di Colombo. Triangolazione fra Calhanoglu e Kessie su azione d'angolo, il turco tira addosso al portiere. Il Milan sorpassa al 32': Hernandez centra basso dal fondo, Calhanoglu allunga di tacco, Colombo piazza comodamente il suo primo gol europeo.

La squadra di Pioli cerca il punto della tranquillità e vorrebbe averlo trovato al 50': corner di Castillejo verso il limite dell'area, dove interviene al volo Calhanoglu e scocca un rasoterra nell'angolino basso. Un altro gol di pregevole fattura. Cui però replica Hauge al 55' con una sventola dai 20 metri su cui Donnarumma, forse coperto, non è impeccabile. Il gol toglie sicurezza ai rossoneri. Zinckernagel spaventa la difesa, il suo diagonale sibila alto. Daniel Maldini (terza generazione) avvicenda Colombo, l'impressione è che il Milan accusi stanchezza. Il colpo del ko è sul piede di Saelemaekers, imbeccato da Krunic, Moe salva sulla linea. Si deve soffrire fino al 90' e oltre. Donnarumma salva i suoi sul colpo di testa di Saltnes con un gran riflesso. Proprio al 92' lo stesso Saltnes si divora un'occasionissima solo davanti a Donnarumma. Il Milan tira un grosso sospiro di sollievo.
Condividi