Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Europa-League-Il-Napoli-si-rialza-Real-Sociedad-sconfitta-0-1-Roma-bloccata-dal-Cska-Sofia-0-0-3c11102b-23f9-4263-bbaf-5a2608e6a96c.html | rainews/live/ | true
SPORT

Seconda giornata della fase a gironi

Europa League. Il Napoli si rialza, Real Sociedad sconfitta 0-1. Roma bloccata dal Cska Sofia, 0-0

Politano decide la gara a San Sebastian. Traversa scheggiata da Mkhitaryan, ma i giallorossi non superano i bulgari

Condividi
Si rialza il Napoli, Roma sterile all'Olimpico. Nel secondo turno della fase a gironi, i partenopei riscattano la sconfitta interna e vincono in casa della Real Sociedad, lanciatissimo in vetta alla Liga. I giallorossi, invece, si fanno imporre lo 0-0 dai modesti bulgari del Cska Sofia. La squadra di Fonseca resta comunque in vetta al girone A, insieme al Cluj (pareggio anche per i romeni, 1-1): Roma e Cluj 4 punti, Cska Sofia e Young Boys 1. Nel girone F, l'Alkmaar continua a volare e rifila un sonoro 4-1 al Rijeka: la classifica vede gli olandesi a 6 punti, Napoli e Real Sociedad a 3, Rijeka 0.

Real Sociedad-Napoli 0-1
Chance per Petagna, Gattuso non rinuncia a Insigne. Proprio lo 'scugnizzo' ha la prima occasione su un rinvio recuperato: il suo tiro a giro va a lato di poco. Più grave l'errore di Mario Rui a porta quasi spalancata. Al 21', però, tegola per i partenopei: Insigne accusa un problema muscolare ed è sostituito da Lozano. Gli spagnoli prendono campo e sono pericolosi con Merino. Ospina sbroglia un paio di situazioni che potevano diventare complicate. Napoli di rimessa, ma tanto basta per trovare il gol con Politano (55'): la conclusione dell'esterno da oltre 20 metri diventa imparabile per la deviazione di Sagnan. Gattuso ruota i suoi effettivi inserendo Osimhen, Mertens e Di Lorenzo (per Petagna, Lobotka e Politano). Ospina salva il vantaggio con una parata spettacolare sulla girata di Portu. Zubimendi, da posizione ravvicinata in mischia, non riesce a dare forza al suo diagonale, Ospina è pronto. Nel recupero secondo giallo a Osimhen, il Napoli comunque non traballa.

Roma-Cska Sofia 0-0
Borja Majoral al centro dell'attacco di Fonseca, si rivede Smalling (prima presenza in questa stagione). Villar testa i riflessi di Busatto. Ma i bulgari appaiono tonici e si procurano occasioni interessanti con Sowe e Mazikou. La risposta giallorossa è nell'ottimo triangolo Mkhitaryan-Villar che porta l'armeno davanti a Busatto, ma il lob scheggia la traversa. Fonseca alterna le prime linee a inizio ripresa (fuori Mkhitaryan e Spinazzola, dentro Pedro e Karsdorp). Il Cska si divora una clamorosa occasione con Antov che spara alto dal limite dell'area piccola. Pau Lopez è pronto sull'incursione di Henrique. La Roma è poco incisiva, ultimi venti minuti per Dzeko (fuori Borja Mayoral). Il bosniaco fa appena in tempo a calcare il campo che i giallorossi corrono un rischio colossale per la percussione di Sowe che si presenta davanti a Pau Lopez e gli calcia addosso. Il campo anche Pellegrini (per Carles Perez) che è bravo a liberarsi al tiro in piena area, impeccabile la replica di Busatto. Il portiere del Cska è attento sulla doppia conclusione di Dzeko dalla linea di fondo. Il bosniaco non arriva poi a spingere in rete il cross di Pedro.
Condividi