Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Europa-League-Napoli-Granada-d6ea7394-9fdf-4fe0-b8a5-133ae6812d50.html | rainews/live/ | true
SPORT

Decide il 2-0 per gli andalusi all'andata dei sedicesimi

Europa League: 2-1 al Granada non basta, Napoli eliminato

Per la squadra di Gattuso in gol Zielinski al 3' e Fabian Ruiz al 59', per gli spagnoli in rete Montoro al 25'

Condividi
Il Napoli batte 2-1 il Granada al ‘Maradona’ ma agli ottavi di Europa League vanno gli spagnoli in virtù del 2-0 dell’andata.

Senza un centravanti a disposizione, Gattuso schiera Zielinski dietro alle punte, Insigne e Politano. Tantissimi gli indisponibili come Osimhen e Petagna. Mertens parte dalla panchina, dietro schieramento a 3, con Di Lorenzo sulla linea dei centrocampisti. Tra i centrali, Koulibaly sul centrosinistra, con Rrahmani a destra e Maksimovic in mezzo.
 
Gli azzurri, che partono dalla sconfitta per 2-0 dell’andata, la sbloccano subito. Al 3’ palla recuperata da Bakayoko che lancia Zielinski, Il polacco arriva al limite, finta col destro, rientra sul sinistro e calcia di collo pieno all'angolo della porta spagnola ed è vantaggio partenopeo. Gli andalusi cominciano a costruire gioco con un discreto palleggio che però mostra poca efficacia in profondità, ma al 25’ Foulquier serve un perfetto assist per la testa di Montoro che beffa la difesa del Napoli e pareggia il conto. Per i padroni di casa la strada si fa tutta in salita. Al 35’ meravigliosa punizione calciata da Insigne, ma il portiere Rui Silva ci arriva deviando sulla traversa.  
  
A inizio ripresa Gattuso cambia Maksimovic con Ghoulam e si mette a 4 in difesa. Al 52’ Elmas si divora un gol a tu per tu con Rui Silva. Al 59’ altro squillo del Napoli: Insigne serve Fabian Ruiz che stavolta non sbaglia e sigla il gol del raddoppio. Subito Gattuso tenta anche la carta Mertens che prende il posto di Elmas. Al 67' il belga gira di testa all'altezza del primo palo un cross da destra di Di Lorenzo e manca di poco la porta. Al 74’ Fabian Ruiz ha un’altra palla buona da posizione favorevole, ma calcia alto. Il Napoli sembra volerci credere anche se gli ospiti addormentano quanto possibile il gioco. All’86' destro a giro insidioso di Insigne, Rui Silva si distende bene e neutralizza. Nel primo dei 7 minuti di recupero Napoli vicino al gol, ma miracolo di Rui Silva su Ghoulam che stacca di testa altissimo senza però sorpendere il portiere. Il risultato non cambia più e per il Napoli è l’addio all’Europa.
Condividi