Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-Serie-A-Inter-rimonta-che-vale-il-secondo-posto-Torino-steso-3-1-a-San-Siro-12b1cd6c-da57-412d-9392-ab577f94ee96.html | rainews/live/ | true
SPORT

Il posticipo che ha chiuso la trentaduesima giornata

Serie A. Inter, rimonta che vale il secondo posto. Torino steso 3-1 a San Siro

Nel primo tempo segna Belotti su 'papera' di Handanovic. Ripresa convincente dei nerazzurri. Young e Godin ribaltano dopo appena sei minuti, Lautaro arrotonda. Traversa di Belotti, i granata non riaprono la gara. Conte aggancia la Lazio a otto punti dalla Juventus

Condividi
Basta un tempo all'Inter per tornare al successo dopo la sconfitta col Bologna e il pari di Verona. Torino sconfitto in rimonta 3-1 a San Siro con i nerazzurri che giocano una buona ripresa dopo un primo tempo sterile. Il successo vale l'aggancio alla Lazio al 2° posto a 8 punti dalla capolista Juventus. L'Atalanta è alle spalle di una sola lunghezza. I granata restano invischiati nella lotta per la salvezza, anche se 5 punti di margine sul Lecce terzultimo.

Skriniar, Candreva ed Eriksen in panchina, Lukaku, Moses e Vecino infortunati. Conte dà ancora fiducia a Borja Valero trequartista dietro Sanchez e Lautaro. Esterni D'Ambrosio e Young. Longo alza il muro con un 3-5-1-1 che vede Verdi a supporto di Belotti e Rincon perno di centrocampo.

Copione rispettato, con i nerazzurri avanti e i granata a contenere. Rarissimo vedere gli ospiti giocare palla nella metacampo avversaria, ma tanto basta per il gol che sblocca la partita. Corner che Handanovic osserva con calma e si alza per afferrare a braccia protese, il pallone gli sfugge clamorosamente di mano e cade proprio verso Belotti che ringrazia (17'). Lo svantaggio non scuote più di tanto l'Inter, che continua ad arrivare agevolmente al limite dell'area granata per poi sbattere contro il muro predisposto da Longo. Lautaro ha un'ottima chance su un erroraccio in disimpegno di Izzo, Sirigu è bravissimo. In contropiede Belotti offre ad Ansaldi un'ottima palla, Handanovic la contiene.

Nessun cambio, ma l'Inter ci mette altra grinta a inizio ripresa e ribalta in pochi minuti. Al 48' Lautaro fa sponda all'indietro su cross di Brozovic e Young si ritrova la porta spalancata. Granata assenti al 51' quando è Sanchez a fare sponda al centro e Godin (ma c'erano altri due nerazzurri pronti) spinge di testa in rete da due passi. La partita guadagna in intensità, il Torino comincia a proporsi. Iniziativa di Belotti, ribattuta che va verso Verdi il quale prova il pallonetto di testa, bravo Handanovic a bloccare nonostante si trovasse in uscita. L'Inter sfonda ancora al 61': Sanchez ruba palla a centrocampo, corre e serve Lautaro, botta secca che trova la deviazione di Bremer, Sirigu beffato. Le emozioni continuano. Belotti stacca di testa su cross dalla destra, traversa piena (65'), sul rovesciamento di fronte Sirigu è provvidenziale su Sanchez. Il cileno è ispiratissimo, inventa un grande assist per Candreva (appena entrato), l'esterno non chiude bene il diagonale da pochi metri. Pasticcio di Sirigu che rinvia addosso a Lautaro e rimedia intercettando il pallone quasi sulla riga di porta. Sull'altro fronte Millico sfiora il palo con un bel diagonale. Ultimi 7' per Eriksen, che avvicenda Lautaro. Il danese è autore del cross sul quale Izzo rischia di trafiggere Sirigu, il portiere si salva con un colpo di reni e chiude anche Gagliardini in tap-in.
Condividi