Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-campionato-seria-A-Atalanta-Verona-Juric-Gasperini-ccc2655c-cc57-4b0b-b36d-04048b7b7a2f.html | rainews/live/ | true
SPORT

Serie A, anticipo della nona giornata

Colpo Verona a Bergamo, Atalanta affondata 2-0

Un rigore di Veloso e un contropiede di Zaccagni, entrambi nella ripresa, fruttano all'Hellas il sorpasso sui nerazzurri di Gasperini. Gara su alti ritmi con occasioni sui due fronti. Gli orobici "pagano" l'impresa di Champions in casa del Liverpool 

Condividi
Operazione sorpasso riuscita. Colpo del Verona al ‘Gewiss Stadium’ di Bergamo nell’anticipo serale della nona giornata di campionato: Atalanta battuta 2-0 a domicilio, al termine di una gara giocata su ritmi alti con occasioni su entrambi i fronti. L’Hellas continua la sua marcia e scavalca i nerazzurri orobici issandosi a 15 punti, contro i 14 della squadra di Gasperini, reduce dall’impresa di Champions League ad Anfield a spese del Liverpool.
 
Gasperini con il solito 3-4-1-2: Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Mojica; Gomez; Iličić, D. Zapata. Risponde Jurić con il 3-4-2-1: Silvestri; Ceccherini, Lovato, Dawidowicz; Faraoni, Tameze, Ilić, Dimarco; Barak, Zaccagni; Di Carmine. Arbitra Massa di Imperia.
 
Idea tattica di Jurić: Dawidowicz a uomo sul ‘Papu’ Gomez. Prima occasione di marca atalantina al 18’, ma Iličić manda a lato a tu per tu con Silvestri. Al 20’ Massa ammonisce per proteste Gasperini, innervosito da una trattenuta di Lovato su Zapata. Al 21’ Freuler non inquadra la porta. Al 32’ Lovato alza bandiera bianca, lo rileva Danzi. Al 34’ Gomez col destro costringe Silvestri alla chiusura sul primo palo. al 41’ il portiere dell’Hellas anticipa Zapata lanciato da Iličić.
 
Jurić torna dagli spogliatoi con Veloso per Danzi, che così ha giocato poco più di un quarto d’ora. A inizio ripresa proteste gialloblù per un presunto tocco di mano di Palomino nella propria area. Al 53’ Veloso si libera al tiro e scheggia la traversa. Al 54’ doppia occasione nerazzurra sugli sviluppi di un corner, ma Silvestri si oppone prima a Zapata poi a Djimsiti. Al 57’ ancora protagonista l’estremo difensore del Verona che svelle il pallone dai piedi di un esitante Zapata. A ruota, grossa chance per gli ospiti, ma Di Carmine mette fuori di pochissimo. Doppio cambio di Jurić al 59’: Salcedo e Colley per Di Carmine e Ilić. Al 60’ rigore per il Verona: Toloi spinge Zaccagni per evitare la sua conclusione e Veloso dal dischetto fa secco Sportiello. Gasperini dà una scossa ai suoi con Muriel e Lammers per Zapata e Iličić al 63’. Al 66’ l’allenatore dell’Atalanta è costretto a sostituire Sportiello con Gollini. Al 71’ spunto senza esito di Muriel. Al 74’ Favilli per Ceccherini nel Verona. Al 77’ Gasperini esaurisce le sostituzioni con Traoré per Gomez e Ruggeri per Mojica. Un minuto dopo Muriel di testa non inquadra la porta. All’83’ arriva però il raddoppio del Verona con un contropiede di Zaccagni, che si segnala per un controllo di tacco assai pregevole. L’Atalanta non ha la forza per reagire. Operazione sorpasso riuscita per l’Hellas.
Condividi