Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-europa-league-La-Roma-supera-3-1-lo-Sporting-Braga-e-aggancia-gli-ottavi-6d59a07e-7516-43ae-bd27-ceb42b1e1ce5.html | rainews/live/ | true
SPORT

Gara di ritorno dei sedicesimi

Europa League. La Roma supera 3-1 lo Sporting Braga e aggancia gli ottavi

Fanno tutto i giallorossi. Gol di Dzeko, Carles Perez e Mayoral, autorete di Cristante. Pellegrini sbaglia un rigore. Il 2-0 ottenuto in Portogallo metteva al riparo da qualsiasi preoccupazione

Condividi
Nessuna sorpresa all'Olimpico, la Roma con una partita attenta e poco dispendiosa supera lo Sporting Braga 3-1 (i giallorossi avevano vinto 2-0 nell'andata in Portogallo) e inserisce il suo nome nell'urna di Nyon dove si sorteggiano gli ottavi di Europa League.

El Shaarawy dal 1', con Pedro e Dzeko nel triangolo d'attacco di Fonseca. Karsdorp, Mancini e Cristante al centro della difesa, Diawara in mediana, in panchina Pellegrini, Mayoral, Carles Perez e Spinazzola. I portoghesi hanno poche chances e i giallorossi mettono subito le cose in chiaro. Controllo del gioco, senza neanche sforzarsi troppo, in attesa dello spiraglio giusto. Che arriva al 24': El Shaarawy colpisce a giro dal limite, palo pieno su cui si avventa Dzeko che segna appoggiandosi ancora al palo. Il gol, che mette il lucchetto a una pratica già chiusa, rilassa un po' troppo i padroni di casa. Il Braga si fa pericoloso con Piazon da centro area, a centimetri dal palo, e con Sporar, neutralizzato da Pau Lopez con un intervento non semplice. Segnali che convincono i giallorossi a evitare sorprese. Al 39' Pedro vicinissimo al raddoppio. La sua conclusione nel cuore dell'area si schianta sulla traversa.

Avvicendamento Pellegrini-Villar a inaugurare la difesa, il progetto della Roma è di addormentare la gara. Il Braga vorrebbe sporcare questo disegno, ma si vede subito che non ha grandi mezzi. Fonseca amministra il minutaggio dei suoi: El Shaarawy fuori dopo circa un'ora, insieme a Veretout; terzo finale di gara per Carles Perez e Spinazzola. Scampolo di gara anche per Borja Mayoral, che rileva Dzeko. I nuovi entrati animano il finale. Carles Perez viene sgambettato in area da Novais, Pellegrini va dal dischetto ma manda a lato (72'). Il centrocampista si riscatta al 75' quando offre il lob per l'incursione di Carles Perez che fa centro con un'ottima volée. Pasticcio di Cristante all'87', il centrale di difesa devia nella propria porta il cross di Abel Ruiz. Tocca a un altra coppia di subentrati ristabilire la doppia distanza, al 91': Spinazzola riceve in area e premia l'inserimento di Mayoral. Gara chiusa. 
Condividi