Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-mondiali-femminili-Italia-Cina-Montpellier-b833c744-f06b-4252-b273-d8ac8de5bd07.html | rainews/live/ | true
SPORT

Successo firmato dai gol di Giacinti nel primo tempo e Galli nella ripresa

Calcio: mondiali femminili, Italia-Cina 2-0 e azzurre ai quarti

Gara combattuta, il sogno continua. Italia di nuovo in campo sabato a Valenciennes contro l'Olanda

Condividi
A Montpellier il sogno delle azzurre continua. Negli ottavi Cina sconfitta 2-0 e Italia ai quarti del Mondiale femminile. Dopo l’uscita dell’Under 21 maschile dall’Europeo, il tifo azzurro si stringe ancora di più attorno alle ragazze di Milena Bertolini. Confermati dieci undicesimi dell'Italia vista in campo dal primo minuto contro il Brasile. Unico cambio nel 4-3-3 è Bergamaschi al posto di Galli come esterno sinistro di centrocampo.

Partita subito vivace con un'incursione cinese di Wang Shuang sulla destra, ma Linari anticipa e respinge un pallone insidioso nella propria area. Al 7’ occasione per l'Italia con un bel cross da destra di Bergamaschi; la difesa cinese controlla a fatica. Al 12’ ancora Italia con Giacinti che al limite dell'area avversaria tenta il destro a giro, ma il pallone termina di poco fuori. Al 15’ arriva il gol azzurro: Valentina Giacinti sfrutta bene l'errore dell'esterno sinistro cinese sulla fascia destra e serve Bonansea davanti all'area di rigore avversaria. La juventina trova Bartoli sulla sinistra e sull'allungo della giallorossa è Giacinti a siglare il vantaggio alle spalle di Peng. Al 25’ primo brivido per l’Italia. Contatto tra Gama e Wang Shuang nell'area di rigore azzurra, il Var chiama un check ma l'intervento è considerato regolare. La Cina comincia a premere e l’ltalia soffre. Al 35’  intervento salvezza di Linari davanti al portiere azzurro: la centrale anticipa di poco Li sotto porta ed evita il possibile pareggio. Al 43’ è Vagni a spazzare provvidenzialmente il pallone dall’area azzurra. Con qualche affanno di troppo si va al riposo sull’1-0.

La ripresa si apre con un altro tono. Le azzurre premono e al 49’ Aurora Galli raccoglie un passaggio di Guagni da fuori area e la piazza all’angolino della porta di una non impeccabile Peng. Le cinesi tentano di sfruttare la propria velocità e al 67’ provano un’azione combinata tra l’appena entrata Yang Li e Wang Shuang, ma è ancora la difesa azzurra ad avere la meglio. Al 71’ esce un’esausta Barbara Bonansea, entra Martina Rosucci. Rischio per l’Italia al 72’ con Galli e Rosucci che pasticciano dando alle cinesi l’occasione di penetrare, ma è proprio Rosucci che recupera in velocità e strappa il pallone all'avversaria nell'area piccola. Al 77’ ancora nell’area piccola grande intervento di Linari in copertura: controlla Li e costringe la fantasista cinese al fallo. Nel finale la Cina tenta il massimo sforzo, ma la stanchezza si fa sentire anche per le asiatiche che premono, ma mancano di lucidità. Buona risposta in contropiede di Giacinti che però manda la sfera sul fondo. Nel recupero ancora Giacinti impegna il portiere Peng. Arriva il fischio finale e l’avventura continua nei quarti che l’Italia giocherà a Valenciennes sabato, contro l'Olanda, che ha battuto in serata il Giappone 2-1 nell'ultimo ottavo in programma. Nella stessa parte del tabellone l'altro quarto è Germania-Svezia. Completano il quadro le sfide Norvegia-Inghilterra e Francia-Usa.

Questo il programma completo dei quarti: Norvegia-Inghilterra giovedì 27, ore 21, a Le Havre; Francia-Usa venerdì 28, ore 21, a Parigi; Italia-Olanda sabato 29, ore 15, a Valenciennes; Germania-Svezia sabato 29, ore 18.30, a Rennes.


Condividi