Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-serie-a-Atalanta-in-Champions-per-il-3-anno-di-fila-lo-Spezia-e-salvo-78fe6049-d476-408e-b8d2-b9dc4011c669.html | rainews/live/ | true
SPORT

Gli anticipi della penultima di campionato emettono due verdetti

Serie A. Atalanta in Champions per il 3° anno di fila, lo Spezia è salvo

I bergamaschi passano 4-3 sul campo del Genoa e ottengono la qualificazione matematica. I liguri superano 4-1 il Torino. Granata nei guai

Condividi
I primi due anticipi del penultimo turno emettono due verdetti importanti: l'Atalanta parteciperà alla Champions per il terzo anno consecutivo, lo Spezia (matricola della serie A) è salvo. Gli orobici vincono sul campo del Genoa già salvo, pur rischiando di complicarsi la vita nell'ultima parte di gara. I liguri rifilano un poker al Torino e lo inguaiano. I granata aspettano il risultato del Benevento a Crotone e, in caso di vittoria o anche pari sannita, si giocheranno tutto nel confronto diretto di domenica prossima all'Olimpico.

Genoa-Atalanta 3-4
Ottima partenza dei rossoblù. Melegoni costringe in corner Gollini con un destro potente, sull'angolo Masiello colpisce il palo esterno (3'). Poi comincia il monologo orobico. Al 9' apre Zapata grazie alla triangolazione con Malinovskyi. La difesa genoana resiste a fatica all'assedio fino al 26', quando Zapata recupera caparbiamente un pallone sul fondo e lo offre per il facile raddoppio di Malinovskyi. Poco prima dell'intervallo (44'), il tris con Hateboer che fa la sponda di testa per l'altro esterno, Gosens, libero di colpire indisturbato. Molti cambi nell'intervallo, ne guadagna il riavvio di gara. Al 48' Shomurodov sfrutta l'errore di Djimsiti e mette a referto il Genoa. Appena tre minuti e l'Atalanta ristabilisce le distanze. Pasalic riceve da Miranchuk e scarica un potente diagonale alle spalle di Marchetti. La partita procede stancamente fino al 67', quando Gosens (rilevato dal Var) tocca col braccio il cross di Onguéné. Dal dischetto Pandev spiazza Gollini. Il Genoa crede nella rimonta e pressa, Atalanta a tratti in grande difficoltà. All'84' Pandev ispira per Shomurodov che piazza la doppietta con un tocco sotto. Il Genoa, però, non ne ha più e la squadra di Gasperini può fare festa.

Spezia-Torino 4-1
Primo quarto d'ora di studio e reciproco timore. Poi i liguri rompono gli indugi. Palo di Saponara (18') che aveva saltato Sirigu, un gol sbagliato in realtà. Il trequartista si riscatta in appena un minuto: riceve da Agudelo, si aggiusta il destro e fa centro. Al 42' raddoppia Nzola su rigore provocato dal pestone di Vojvoda a Pobega. Nzola potrebbe mettere il sigillo alla partita a inizio ripresa, ma è macchinoso sul pregevole assist di Saponara. Così al 51' il rigore di Belotti (Ferrer in ritardo su Bremer) accende i granata. Nzola si fa perdonare al 74' quando indirizza di piatto al volo in rete il cross su punizione di Marchizza. La salvezza dello Spezia la mette in ghiaccio all'84' Erlic con un preciso colpo di testa sul traversone di Farias.
Condividi