Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-serie-a-Colpo-della-Fiorentina-a-Verona-1-2-che-vale-punti-salvezza-65af0db2-89af-4de2-96a3-3f6ba455c801.html | rainews/live/ | true
SPORT

Anticipo della trentaduesima giornata, turno infrasettimanale

Serie A. Colpo della Fiorentina a Verona, 1-2 che vale punti salvezza

Rigore di Vlahovic a fine primo tempo, raddoppio di Caceres a metà ripresa. Il gol di Salcedo non basta ai gialloblù. Viola ora a +8 sulla terzultima

Condividi
Tre ottimi punti per la Fiorentina in chiave salvezza. I viola espugnano il 'Bentegodi' nell'anticipo del turno infrasettimanale (trentaduesima giornata) battendo 2-1 il Verona e salgono a 33 punti, ovvero +8 sulla terzultima. Per gli scaligeri diventa complicato l'obiettivo ottavo posto.

Barak e Bessa alle spalle di Lasagna nel 4-3-2-1 di Juric. Iachini con Ribery e Vlahovic attaccanti nel 3-5-2. Viola un po' più prudenti, è loro comunque la prima chance con la zuccata di Vlahovic sopra la traversa. Il Verona risponde con Lasagna che costringe in corner Dragowski con un potente diagonale. Proprio sul'angolo, lo stesso Lasagna schiaccia di testa e Venuti salva sulla linea di porta. Ancora Dragowski è pronto su Lazovic. Dopo mezz'ora i padroni di casa rallentano e viene fuori la Fiorentina. Ribery, da buona posizione ma scivolando, impegna Silvestri. Proprio al 45', grande spunto di Venuti sulla destra, cross basso e velo di Ribery per Bonaventura, Barak è in ritardo e stende il viola. Rigore che Vlahovic trasforma con freddezza.

Inizio ripresa col Verona all'attacco, ma i gialloblù faticano parecchio a trovare spiragli. Tanto che Silvestri è grande protagonista nel tenerli a galla, con un riflesso felino su una deviazione sottoporta. Juric inserisce Salcedo per Ilic allo scopo di vivacizzare l'attacco. Ma è il Fiorentina a colpire ancora: punizione di Pulgar dalla fascia, respinta corta della difesa, Caceres irrompe da dieci metri e non dà scampo a Silvestri (65'). Partita chiusa, anzi no. Il Verona è in difficoltà tuttavia con tre cambi (dentro Zaccagni, Sturaro e Magnani) trova il modo di rimettersi in corsa. Al 72' cross di Zaccagni per Faraoni che fa sponda aerea verso Salcedo, indisturbato a insaccare di testa. La Fiorentina non si scompone. Iachini si concede qualche sostituzione per tenere il campo con maggiore freschezza (Igor a rafforzare la difesa, Castrovilli a centrocampo) e non rischia nulla. 
Condividi