Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/calcio-serie-a-Vlahovic-show-contro-la-Lazio-la-Fiorentina-vince-2-0-b4b9bb2c-cf70-4178-b431-55736b61cf2e.html | rainews/live/ | true
SPORT

Salvezza blindata per i viola nell'anticipo della trentacinquesima giornata

Serie A. Vlahovic show contro la Lazio, la Fiorentina vince 2-0

Un gol per tempo da parte del serbo (32' e 89'). Prodezza di Dragowski su Correa in apertura, poi i biancocelesti non riescono a essere davvero pericolosi. E la corsa alla zona Champions diventa molto complicata

Il primo gol della Fiorentina (Ansa)
Condividi
La Fiorentina blinda la salvezza col 2-0 rifilato alla Lazio al 'Franchi'. Un risultato che di fatto compromette l'inseguimento alla zona Champions da parte dei biancocelesti, che restano aggrappati a un crollo di almeno due delle quattro squadre che li precedono (5 punti per Atalanta, Milan e Juventus, 6 per Napoli). 

Entrambe le formazioni schierate col 3-5-2, i terminali offensivi di Iachini solo Ribery e Vlahovic, quelli di Inzaghi sono Correa e Immobile. Partita vivace fin dalle prime battute, con gli ospiti che fanno più possesso. Bonaventura di testa non riesce a finalizzare un contropiede. Sull'altro fronte prodezza di Dragowski che respinge il piatto a botta sicura di Correa innescato dalla sponda di Radu. Biancocelesti spesso 'intrappolati' dal fuorigioco, Immobile riesce per una volta a sfuggire ma il tiro viene contrastato da Milenkovic. Poco dopo (32') i viola sbloccano lo score. Castrovilli si fa luce sulla sinistra e serve Biraghi che, in area dal fondo, serve l'assist al liberissimo Vlahovic. Dragowski in grande serata, un paio di ottimi interventi del portiere polacco vengono 'vanificati' dalla segnalazione di fuorigioco. Pulgar dal limite non trova il raddoppio per la deviazione di Acerbi.

La Lazio comincia la ripresa all'arrembaggio, ma senza trovare spazi. Pezzella, di testa, non va lontano dal raddoppio. Inzaghi rivoluziona la squadra: dentro Luiz Felipe, Cataldi e Pereira per Lazzari, Lulic e Leiva. Ma è ancora la Fiorentina a essere pericolosa, Reina respinge il diagonale di Vlahovic. Iachini rinforza il centrocampo con Amrabat per Bonaventura. Mentre Inzaghi ci prova con Muriqi e Akpa Akpro per Radu e Luis Alberto. Immobile non arriva su un interessantissimo pallone servito da Pereira. Col passare dei minuti i biancocelesti perdono il filo del gioco e collezionano una lunga teoria di cartellini gialli. All'89' Vlahovic chiude il conto col suo 21° gol in campionato: corner di Pulgar, stacco di testa fin troppo facile per il serbo. Nel recupero, Andreas Pereira si merita il secondo giallo in meno di mezz'ora di gara. La Lazio chiude in dieci una pessima partita.
Condividi