Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/camorra-arrestato-latitante-carmen-lo-russo-2e47ea83-7fa5-40bb-9176-9650df401e39.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Francia

Camorra: arrestato a Nizza il superlatitante Antonio Lo Russo

La notizia confermata dal procuratore di Napoli. È ritenuto esponente di spicco dell'omonimo clan, Lo Russo. Era ricercato dal 2010

Antonio Lo Russo
Condividi
Nizza (Francia) I carabinieri di Napoli hanno arrestato a Nizza, in Francia il superlatitante della camorra Antonio Lo Russo, 33 anni.

A confermare la notizia, il procuratore della Repubblica di Napoli, Giovanni Colancelo che aveva più volte indicato la cattura di Lo Russo come obiettivo prioritario. L'arresto è avvenuto nella serata di martedì, al termine di indagini dei carabinieri, coordinate dai pm della Direzione distrettuale Antimafia di Napoli Enrica Parascandolo, Sergio Amato e Henry John Woodcock, e svolte d'intesa con l'Interpol e la gendarmeria francese.

Le ultime immagini di Lo Russo risalgono al 2010, quando fu pizzicato dai fotografi mentre allo stadio San Paolo seguiva alcune partite del Napoli dal bordo del campo.

Si ritiene che Lo Russo sia un elemento di rilievo dell'omonimo clan, insediato nell'area napoletano di Miano. Era ricercato dal 2010: su di lui pende una condanna in primo grado a 20 anni di reclusione per associazione per delinquere di tipo mafioso e associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. 

Insieme a Lo Russo è stato arrestato il cugino Carlo, detto "Lellé", ricercato per tentativo di omicidio. Sull'arresto dei due ricercati, è in programma per mercoledì una conferenza stampa a Napoli.  

In una nota, il ministro dell'Interno Angelino Alfano commenta l'arresto come di "un altro grande successo ottenuto grazie all'eccellente coordinamento fra Direzione distrettuale Antimafia, Arma dei carabinieri e Gendarmeria francese". 
Condividi