Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/canada-minatori-intrappolati-miniera-soccorsi-d086ecfc-c292-48a2-9316-a5c49f5a72e6.html | rainews/live/ | true
MONDO

Canada, 39 minatori intrappolati sotto terra: in corso recupero

Dieci ore per la risalita di una parete verticale

Condividi
Trentanove minatori sono stati costretti a iniziare una salita di 10 ore lungo una parete per uscire dalla miniera nel Canada orientale dove erano rimasti intrappolati. Lo riferisce la Bbc. I minatori "sono illesi" hanno accesso a cibo e acqua. I soccorritori oggi sono entrati in azione, i lavoratori stanno risalendo una parete verticale grazie a delle imbracature. Si stima impiegheranno 10 ore per vedere la luce. 

La società mineraria Vale riferisce che non ci sono feriti e che una squadra di salvataggio ha raggiunto i lavoratori, che si trovavano in diversi 'ripari', fra 900 e 1.200 metri sotto terra. "Ci aspettiamo che tutti raggiungano la superficie entro stasera", ha dichiarato la compagnia.
 
Lo United Steelworkers, sindacato che rappresenta 30 dei 39 minatori intrappolati, si dice cautamente ottimista che tutti verranno evacuati in sicurezza. L'incidente, sempre secondo quanto riferisce la società, è avvenuto domenica pomeriggio, quando un secchio che veniva inviato sotto terra si è staccato, bloccando l'entrata della miniera. Di conseguenza, "il sistema usato per trasportare lavoratori da e verso la superficie non ha più potuto essere usato". "Gli impiegati usciranno tramite un sistema secondario di scale di uscita, con il sostegno della squadra di salvataggio della miniera Vale", aggiunge la compagnia.
 
Il premier dell'Ontario, Doug Ford, ha dichiarato che i suoi pensieri sono con i minatori. "Capiamo che per questo salvataggio ci vorrà un po' di tempo e siamo molto sollevati dal sentire che i minatori sono attualmente illesi", ha scritto su Twitter. La miniera Totten Mine ha aperto nel 2014 a Worthington, in Ontario, la prima miniera aperta nella zona da 40 anni, secondo quanto si legge sul sito della società. Produce rame, nichel e metalli preziosi e vi lavorano circa 200 persone. Kalem McSween, portavoce del ministero provinciale del Lavoro, ha fatto sapere via e-mail che un team ispettivo indagherà sull'incidente una volta che le operazioni di soccorso si saranno concluse.
Condividi