Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/conte-allentare-regole-ue-o-faremo-senza-europa-intervista-bild-abddf4ff-b50e-4ab2-b2ba-743106ac75d1.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Intervista alla Bild

Conte: se faremo da soli a rischio il sogno dell'Europa

Il presidente del Consiglio sollecita una rapida reazione europea alla crisi economica causata dalla pandemia di coronavirus

Condividi
"In Germania potete avere tutto lo spazio fiscale che volete ma non potrete mai pensare di affrontare un'emergenza sanitaria, economica, sociale di così devastante impatto con il vostro spazio fiscale. E' nell'interesse reciproco che l'Europa batta un colpo, che sia all'altezza della sfida, altrimenti dobbiamo assolutamente abbandonare il sogno europeo e dire ognuno fa per sé ma impiegheremo il triplo, il quadruplo, il quintuplo delle risorse per uscire da questa crisi e non avremo garanzia che ce la faremo nel modo migliore, più efficace e tempestivo".

Lo ha detto il premier Conte, in un'intervista alla "Bild". Il presidente del Consiglio non ha fatto alcun riferimento alle regole di bilancio europee, come è stato erroneamente riportato in serata da alcune agenzie di stampa. Lo chiarisce palazzo Chigi.

Il ragionamento di Conte, quindi - prosegue palazzo Chigi - è che se l'Europa non si darà strumenti finanziari all'altezza della sfida, come gli Eurobond, l'Italia sarà costretta a far fronte all'emergenza e alla ripartenza con le proprie risorse. Ma le risposte nazionali rischiano di essere meno efficaci rispetto ad un'azione coordinata europea e possono mettere a repentaglio il sogno europeo.

"Proprio ieri ho avuto un confronto con i nostri scienziati, mi hanno confermato che la curva epidemiologica in Italia sta migliorando, quindi l'effetto delle misure restrittive sin qui adottate si inizia a sentire. È un effetto positivo, migliora il numero dei guariti, diminuisce il numero dei contagiati. Sono fiducioso che proseguendo su questa linea e con questo approccio continueremo ad avere risultati sempre più positivi, riusciremo a uscire dalla fase più critica dall'emergenza", dice Conte alla Bild. "Però attenzione - aggiunge il premier -  gli stessi scienziati ed esperti consigliano di non attenuare affatto le misure restrittive". 



Amendola: "Fare a meno di Ue? Da Conte un timore, non un auspicio"  
"L'intervista del presidente Conte esprime tutti i timori per delle scelte che non si possono più rinviare di fronte a una crisi epocale per l'Europa. Quella frase nel'intervista è dentro un timore, non è un auspicio". Lo dice Enzo Amendola, ministro delle Politiche Ue, a Tg2 Post a proposito delle parole del premier Giuseppe Conte sulll'allentare le regole di bilancio o l'Italia farà a meno dell'Europa.
Condividi