Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/corea-nord-testato-missile-sottomarino-c9ff05e7-0111-4c0c-9ec4-5a4f754fc9fd.html | rainews/live/ | true
MONDO

Corea del Nord, Seul:"Testato missile da sottomarino"

E' quanto sostiene l'esercito sudcoreano, ricordando che sarebbe la prima volta da agosto 2016. Secondo quanto riferito dallo stato maggiore congiunto di Seul, un primo lancio è avvenuto alle 7.11 (le 00.11 in Italia) "dal mare verso il nord-est di Wonsan (costa orientale)"

Condividi
La Corea del Nord potrebbe aver testato un missile balistico lanciato da un sottomarino. E' quanto sostiene l'esercito sudcoreano, ricordando che sarebbe la prima volta da agosto 2016. Secondo quanto riferito dallo stato maggiore congiunto di Seul, un primo lancio è avvenuto alle 7.11 (le 00.11 in Italia) "dal mare verso il nord-est di Wonsan (costa orientale)", e "si pensa che si sia trattato di un Pukguksong (Stella Polare) che ha raggiunto un altitudine massima di 910 chilometri e una distanza di 450 chilometri".     Il 24 agosto del 2016 nella stessa area fu testato un missile Pukguksong-1, un arma che moltiplica la capacità offensiva di Pyonyang grazie ad una maggiore mobilità che lo rende più difficile da individuare.     Secondo quanto riferito dal governo giapponese, Pyongyang ha lanciato due missili balistici, uno dei quali è finito nelle acque del Mare del Giappone. In precedenza l'agenzia sudcoreana Yonhap aveva segnalato il lancio di "razzi" a corto raggio.

Il lancio è stato condannato dal primo ministro giapponese, Shinzo Abe, come una violazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, mentre il Consiglio di Sicurezza Nazionale sudcoreano, ha espresso "forte preoccupazione" per la mossa di Pyongyang. Il regime si era dotato a luglio scorso di un nuovo sottomarino, ispezionato dal leader Kim Jong-un, che lo aveva ritenuto "in grado di mettere in atto la strategia militare del partito in varie circostanze". L'intelligence di Seul non esclude che il nuovo sottomarino possa trasportare tre missili Slbm (submarine-launched balistici missile).     Il presidente Usa, Donald Trump, ha finora minimizzato i lanci di proiettili e razzi compiuti dal regime da maggio scorso, ma la Corea del Nord ha mostrato in diverse occasioni la propria frustrazione per lo stallo nei colloqui con gli Stati Uniti - criticati anche per le esercitazioni militari congiunte con la Corea del Sud - che dovrebbero però riprendere il 5 ottobre prossimo, secondo quanto annunciato dalla vice ministro degli Esteri, Choe Son-hui.     Il lancio di oggi è il nono dall'ultimo incontro tra Kim e Trump, il 30 giugno scorso, al confine intercoreano: da allora, Pyongyang ha espresso diverse critiche nei confronti degli Stati Uniti, soprattutto dirette al segretario di Stato, Mike Pompeo, definito una "tossina" che avvelena la diplomazia Usa. La settimana scorsa, il regime aveva anche messo in discussione la possibilità di tenere un terzo summit tra Trump e Kim, lamentando il fatto che gli Stati Uniti "non hanno fatto nulla" per dare un seguito agli accordi stretti il primo vertice, a giugno 2018: il regime aveva, pero', contemporaneamente ribadito l'apprezzamento per Trump, chiedendo da parte del presidente Usa, una "decisione coraggiosa".
 
Condividi