Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/coronavirus-brusaferro-vicino-a-picco-vera-sfida-e-su-asintomatici-5582bd6a-6b73-48ae-ba94-c8de4da03187.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

"Mezz'ora in più"

Coronavirus. Brusaferro: "Vicino a picco, vera sfida è su asintomatici"

"In questa seconda fase, una volta che venga superata l'onda che ha portato all'impegno delle strutture ospedaliere, l'attenzione è importante a livello del territorio" spiega il Presidente dell'Iss

Condividi
"La sfida che oggi abbiamo è intercettare i casi sul territorio, cercando di adottare le misure di quarantena". A dirlo Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto Superiore di Sanita' a "Mezz'ora in più" su Raitre. 

"Il tracciamento dei contagi - aggiunge - era stato raccomandato dai primi momenti, rimane lo strumento principale, in alcune parti del Paese l'attenzione è stata portata sulla parte ospedaliera che è entrata in difficoltà. I dipartimenti di prevenzione comunque ancora fanno un tracciamento dei contatti, e le persone vengono monitorate".

"In questa seconda fase, una volta che venga superata l'onda che ha portato all'impegno delle strutture ospedaliere, l'attenzione è importante a livello del territorio. La sfida è intercettare il più precocemente possibile i paucisintomatici e i sintomatici" ha proseguito Brusaferro. 

"Il modello di Vò  euganeo" con i test su tutta la popolazione "è molto interessante, prezioso dal punto di vista epidemiologico". Ma è "relativo a una popolazione numericamente limitata". Ma occorre tener conto del tema della "disponibilità relativamente limitata dei test", anche se "in un prossimo futuro, grazie alle tecnologie che si stanno sviluppando, potremmo immaginare di avere strumenti più numerosi e rapidi" da punto di vista diagnostico - dice ancora Brusaferro - Insomma, "il professor Crisanti ha fatto un lavoro molto interessante, che dà informazioni molto preziose e ci dà indicazioni su come muoverci. Ma poi se dobbiamo applicare questi metodi a livello di popolazione più ampia", dobbiamo anche "identificare modalità per monitorizzarla tenendo conto degli strumenti di cui disponiamo".
Condividi