Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/coronavirus-decessi-positivi-tamponi-ministero-salute-9afda9e2-85b7-406b-8f80-05ef91a24157.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Emergenza Covid

Coronavirus: 6.619 nuovi positivi e 18 decessi da ieri, con 247.486 tamponi

Tasso di positività al 2,67%, ieri era 2,74%. Aumentano i ricoverati con sintomi, +82 da ieri (1.812). 201 in terapia intensiva, +7 da ieri

Condividi
La situazione aggiornata in Italia e nel mondo

Sono 6.619 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 6.171. Sono invece 18 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 19, portando il totale dall'inizio della pandemia a 128.047.

Sono 247.486 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 224.790. Il tasso di positività è del 2,67%, stabile rispetto al 2,74% di ieri. 

In aumento le persone ricoverate in ospedale con sintomi che sono 1.812 (+82 da ieri), mentre sono 201 i ricoverati in terapia intensiva (+7 rispetto a ieri), con 20 ingressi nelle ultime 24 ore. Sono 4.132.510 i dimessi e i guariti (+2.117) e 82.962 gli attualmente positivi (+4.478).

I casi in Italia dall'inizio dell'epidemia sono 4.343.519, i morti 128.047. 

La regione dove si registra il maggior numero di nuovi casi è il Veneto (1.046), seguita da Lazio (845) e Sicilia (724).

Lieve crescita variante beta, più resistente a vaccini
In Italia "è da segnalare, se pur estremamente contenuto, l'aumento della variante Beta (B.1.351)" o 'sudafricana' di Sars-CoV-2, "maggiormente caratterizzata da una parziale immuno-evasione" e quindi dal pericolo di 'bucare' i vaccini. "Mentre la prevalenza della variante Gamma (P.1)" o 'brasiliana' "è diminuita drasticamente in tutto il Paese".

E' uno degli elementi evidenziati nell'ultima indagine rapida condotta dall'Istituto superiore di sanità e dal ministero della Salute, insieme a Regioni e Fondazione Bruno Kessler.

La flash survey, con dati al 20 luglio, ha decretato per la prima volta la predominanza della variante Delta segnalata per la prima volta in India (94,8%), rispetto alla variante Alfa o 'inglese' (3,2%).

Vaccini: in Italia iniettate 67.755.390 dosi
Sono 67.755.390 le dosi di vaccino somministrate in Italia, il 95.0% del totale di quelle consegnate, pari finora a 71.336.244 (nel dettaglio 49.586.538 Pfizer/BioNTech, 7.624.708 Moderna, 11.955.156 Vaxzevria - Astrazeneca e 2.169.842 Janssen). Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 31.918.616, il 59,10% della popolazione over 12. E' quanto si legge nel report del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle ore 17:08 di oggi.
Condividi