Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/coronavirus-dimesso-ospedale-boris-johnson-premier-grazie-cure-eccellenti-8a8fbedd-ab21-456a-a636-ba7ca9e5fd72.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

"Continuerà la ripresa dalla malattia a Chequers"

Coronavirus. Dimesso dall'ospedale Boris Johnson. Il premier: "Grazie per le cure eccellenti"

"Su consiglio del suo team medico - ha detto il portavoce - non ritornerà immediatamente al lavoro". Dopo le dimissioni - in un video su twitter - il primo ministro del Regno Unito: "Vale la pena restare a casa"

Condividi
Boris Johnson è stato dimesso dall'ospedale. Lo ha annunciato un portavoce di Downing Street specificando che "continuerà la ripresa dalla malattia a Chequers", la residenza estiva del premier britannico. "Su consiglio del suo team medico - ha detto ancora il portavoce - non ritornerà immediatamente al lavoro".

Johnson, che è stato ricoverato una settimana per il Covid 19 trascorrendo anche alcuni giorni in terapia intensiva, "desidera ringraziare tutti al St Thomas per l'eccellenti cure che ha ricevuto", ha detto ancora il portavoce. "Tutti i suoi pensieri sono rivolte alle persone colpite da questa malattia", ha poi concluso. Risultato positivo al virus il 27 marzo scorso, Johnson si era isolato a Downing Street continuando a lavorare e presiedendo le riunioni del governo in videoconferenza. A seguito del persistere dei sintomi domenica scorsa era stato ricoverato all'ospedale St. Thomas e, di fronte ad un peggioramento delle condizioni, lunedì sera era stato trasferito in terapia intensiva da dove è uscito giovedì scorso.

"Vale la pena restare a casa"
"Gli sforzi di milioni di persone per restare a casa in tutto il Paese valgono la pena. Insieme supereremo questa crisi, come abbiamo superate molte crisi in passato" . E' quanto ha detto nel suo video messaggio pubblicato su Twitter Boris Johnson che ha aggiunto #StayHomeSaveLives, stare a casa salva vite, al nome del suo account.

Il premier ha riconosciuto il sacrificio dei britannici a stare a casa in primavera "quando la natura è nel suo momento più bello e tutto invita ad uscire", affermando che il rispetto delle misure di distanziamento sociale stanno dando risultati. "Anche se piangiamo ogni giorno i cari che ci vengono portati via in tali numeri - ha concluso riferendosi alle vittime del Covid 19 - e sebbene la lotta non sia assolutamente finita, ora noi stiamo facendo progressi in questa incredibile battaglia nazionale contro il coronavirus".


Carrie Symonds: "Non potrei ringraziare abbastanza il nostro Servizio sanitario nazionale"
La fidanzata del premier britannico Boris Johnson, Carrie Symonds, esulta per il ritorno a casa del premier dopo il ricovero a causa del Covid-19 e ringrazia il personale sanitario. "Non potrei ringraziare abbastanza il nostro Servizio sanitario nazionale. Lo staff al St Thomas' Hospital e' stato incredibile", ha affermato secondo quanto riportano i media britannici. 
Condividi