Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/coronavirus-in-italia-bollettino-del-8-luglio-2021-1394-nuovi-positivi-e-13-decessi-1c190f80-236a-4188-9925-52d61f425e0c.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

I numeri della pandemia

Coronavirus. In Italia 1.394 nuovi casi, 13 morti e 174.852 test in 24 ore

Il rapporto tra nuovi positivi e tamponi sale allo 0,8% contro il precedente 0,6%. Figliuolo: 41% ha completato ciclo vaccinale. La Pfizer si appresta a chiedere l'autorizzazione per la terza dose

Condividi
Tutti i dati aggiornati di Italia e mondo

Secondo l'ultimo aggiornamento dei dati del ministero della Salute, nelle ultime 24 ore si sono registrati 1.394 nuovi casi, a fronte di 174.852 test effettuati. 13 i decessi. Ieri i casi erano stati 1.010 con 14 decessi e 177.977 tamponi.

Il rapporto tra nuovi casi e test eseguiti sale allo 0.8%, contro il precedente 0.6%.

Il totale degli ospedalizzati in Italia è di 1.377 pazienti, con una diminuzione di 37 casi rispetto a ieri. Di questi, in terapia intensiva sono 180, con una differenza di 0 unità. In isolamento domiciliare si trovano 40.092 persone, 334 in meno nelle ultime 24 ore. Tra dimessi e guariti si contano 4.097.905 persone, in aumento di 1.749 unità.

Il totale degli attualmente positivi in Italia è di 41.469 casi, cioè 371 in meno rispetto all'ultimo rilevamento. I deceduti sono 13 nelle ultime 24 ore per un totale di 127.731 vittime del Covid-19 dall'inizio della pandemia in Italia. I casi totali sono 4.267.105 (+1.394). I test/tamponi nelle ultime 24 ore sono stati 174.852, cioè -3.125 in meno rispetto al giorno precedente.

Le regioni che hanno registrato il maggior numero di nuovi casi giornalieri sono Sicilia (+219), Lombardia (+215), Campania (+162), Veneto (+149), Lazio (+112), Emilia-Romagna (+94), Toscana (+94).

Figliuolo: 56 milioni di dosi, 41% ha chiuso ciclo
"Oggi sono particolarmente contento perché ci stiamo avvicinando al traguardo delle 56 milioni di somministrazioni, considerate che oltre il 62% della popolazione vaccinabile ha avuto la prima dose e oltre il 41% ha ricevuto la doppia dose o la dose unica". Lo ha detto il commissario per l'emergenza covid generale Figliuolo intervenendo a una trasmissione su Primocanale organizzata da Regione Liguria e Alisa in occasione dell'open night vaccinale.

Terza dose per Pfizer
Pfizer chiederà entro agosto  alle autorità regolatorie, tra cui la Fda in Usa e l'Ema nella Ue, di autorizzare la terza dose del proprio vaccino contro il coronavirus, da effettuare entro 12 mesi rispetto alla prima. Lo ha reso noto il direttore scientifico della società, Mikael Dolsten. "Il vaccino Pfizer è molto efficace contro la variante Delta", spiega Dolsten, ma dopo 6 mesi "aumenta il rischio di infezione perché gli anticorpi diminuiscono, come previsto". Dai test sulla terza dose del vaccino emerge invece un rafforzamento degli anticorpi, 5 o 10 volte superiore rispetto a quello prodotto dalla seconda dose.
Condividi