Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/coronavirus-mondragone-prorogata-zona-rossa-9ac75df6-aaa3-48e8-a004-2f6c3736ee24.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

In Campania 24 nuovi casi positivi, ma 23 sono di ieri

Coronavirus, Mondragone: prorogata fino al 7 luglio la zona rossa dei palazzi ex Cirio

Condividi
La zona rossa dei Palazzi Cirio di Mondragone (Caserta) è stata prorogata fino al 7 luglio. L'Unità di crisi della Regione Campania comunica che "alla scadenza di oggi della precedente ordinanza, tutte le misure di prevenzione e contenimento di possibile contagio nell'area delimitata degli ex Palazzi Cirio di Mondragone saranno prorogate ulteriormente fino al 7 luglio prossimo".

In Campania 24 nuovi casi
Dal bollettino diffuso oggi alle 18 dal ministero della Salute emerge che ci sono 24 casi di positività in più in Campania rispetto a ieri. Il dato differisce da quello comunicato dall'Unità di crisi della Regione che nel bollettino quotidiano riportava di un solo contagio in più rispetto a ieri.

La task force regionale ha comunicato ieri, con una nota stampa diffusa alle 18:16, degli ulteriori 23 casi riscontrati nel territorio casertano, in aree e comuni limitrofi a Mondragone, dove si è registrato un focolaio di Covid-19 nei Palazzi Cirio. Questi 23 nuovi contagiati sono per lo più lavoratori entrati a contatto con i braccianti bulgari risultati positivi al coronavirus. "Si tratta del risultato di uno screening di massa, come quello che ha interessato nelle scorse settimane il territorio di Ariano Irpino, e rientrano in una contabilità diversa", hanno precisato dall'unità di crisi regionale, ricordando che "i dati nazionali risalgono al giorno precedente, i 23 casi collegati al focolaio di Mondragone sono stati comunicati già ieri dall'unità di crisi".

In Campania il numero totale di contagiati è pari a 4.690, 4.077 sono i guariti, 432 i deceduti e 181 gli attualmente positivi (di questi 152 in isolamento domiciliare, 29 ospedalizzati e nessuno ricoverato in terapia intensiva).
Condividi