Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/coronavirus-san-francisco-dichiara-stato-emergenza-c8910b21-2d91-4143-ad4a-2eec927e1e1f.html | rainews/live/ | true
MONDO

Stati Uniti d'America

Coronavirus, San Francisco dichiara stato di emergenza

Misura preventiva anche se non c'è ancora alcun caso. Intanto cinque università Usa hanno sospeso i propri programmi di studio in Italia

Condividi
San Francisco, la quarta città più grande d'America, dichiara lo stato di emergenza locale per il coronavirus, anche se non ha finora alcun caso. Lo ha annunciato la sindaca London Breed, spiegando che si tratta di una misura preventiva per rafforzare i preparativi e la consapevolezza in merito alla diffusione del virus, dopo il monito lanciato ieri dalle autorità sanitarie Usa. "Ogni giorno il virus si espande in nuove parti del mondo - ha detto la prima cittadina – stiamo adottando le misure necessarie per proteggere i cittadini di San Francisco". Al momento lo stato di emergenza sarà in vigore per una settimana.

Da 5 università Usa stop a programmi Italia
Intanto, almeno cinque università degli Stati Uniti hanno sospeso i propri programmi di studio in Italia, in particolare a Firenze, in conseguenza dei timori legati al coronavirus. La scelta è stata annunciata dagli atenei con note stampa o in qualche caso comunicazioni sui social. Di "una decisione difficile" ha detto Woody Pelton, rettore della Elon University, ateneo del North Carolina, sottolineando che a Firenze gli studenti "erano già immersi in esperienze importanti di respiro globale" ma che "la salute e la sicurezza degli iscritti ha la priorità massima". Secondo l'emittente televisiva Cnn, lo stop ai programmi di studio in Italia è stato disposto anche dalla Fairfield, dalla Florida International, dalla New York University e dalla Syracuse.
Condividi