Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/coronavirus-vita-digitale-Marco-Montemagno-indietro-non-si-torna-fc26898d-56fa-4891-85bc-1ed1ab9b18ce.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Università permanente dove l’anno in corso dura tutta la vita

"Indietro non si torna, dovremo imparare per sempre"

Intervista a Marco Montemagno, poliedrico imprenditore del settore digitale, volto noto del mondo tech, una vita tra Italia e Inghilterra

Condividi
di Celia Guimaraes   “Lavorando sul digitale come attività principale da 7-8 anni, con dei collaboratori da remoto, pensavo di gestire questa transizione durante la pandemia in modo semplice. Invece è stato difficile perché, paradossalmente, anche se la pandemia ha dato una grossa spinta al digitale, non poter partecipare a eventi fisici e incontrare collaboratori o amici è stato molto complesso”. A dirlo è Marco Montemagno, poliedrico imprenditore del settore digitale, volto noto del mondo tech, una vita tra Italia e Inghilterra.

Tornare indietro, al mondo solo analogico dopo la pandemia non si può, afferma Montemagno: “Pensiamo soltanto al commercio elettronico: ci sono delle statistiche in Inghilterra che parlano di 70% degli inglesi che ormai acquistano online”. Numeri impensabili prima della pandemia, insieme a tanti altri settori: “la scuola in remoto, il costo degli uffici per le aziende, si aprono nuove opportunità, come lavorare da Gallarate con New York”.
 
Nuove opportunità anche per quanto riguarda le competenze, le ‘skill’: “Cambia il modo di fare formazione. La pandemia ci ha fatto capire che cambia il lavoro che era certo, come negozi, ristoranti. Una chiara indicazione che il mondo improvvisamente può andare in una direzione del tutto diversa”.
 
Quindi dobbiamo imparare a reinventarci. “Pensando non a quale lavoro farò da grande ma quali lavori farò da grande, una sorta di università permanente dove l’anno in corso dura tutta la vita, per imparare nuove competenze e nuovi lavori”, puntando sulla qualità della formazione, “quella che noi in UK chiamiamo ‘Life Long Learning’”.  

Marco Montemagno è il founder e ad di “Competenze”, progetto di 'edutainment', con personaggi di alto profilo, per favorire la crescita personale e professionale, a prescindere dal settore di appartenenza. La formula si ispira al successo di Masterclass.com, ma è pensato per il mercato italiano.

Video, podcast, format edutainment condotti da personaggi noti in ogni settore sono usati da sempre per ispirazione e crescita professionale. Il trend più recente è Clubhouse, dove alcune star, come Oprah Winfrey, Ashton Kutcher o Chris Rock parlano dei temi più vari. Per Montemagno, la scelta nel campo della formazione è vastissima e spazia dai tutorial su YouTube alle lezioni delle grandi università.  

Condividi