Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/corte-dei-conti-emilia-romagna-relazione-apertura-anno-giudiziario-con-informatica-tribunale-ha-lavorato-di-piu-b67a3fa2-6ab5-4818-9fb3-0a976b2115bf.html | rainews/live/ | true
TECH

Relazione anno giudiziario

Corte dei Conti Emilia-Romagna: con lo smart working il Tribunale ha lavorato di più

Il presidente Maiello: grazie all'informatica, nonostante l'emergenza sanitaria, emessi 20 provvedimenti in più rispetto al 2020 con ricorso a conference call, cloud e lavoro da remoto

Condividi
"Nessun blocco totale delle attività" lo scorso anno nonostante l'emergenza sanitaria, grazie a "un lavoro di squadra" e agli "effetti benefici dell'informatica": contando su "smart working, cloud, conference call" e "alle udienze da remoto", è stato "rivoluzionato il tradizionale modo di lavorare" in ambito giudiziario: accade in Emilia-Romagna.

"La Corte dei Conti per l'Emilia-Romagna è stata pronta a recepire questo cambiamento" tanto che, nel 2020, "sono stati migliorati i risultati e sono stati emessi 311 provvedimenti, 20 in più rispetto al 2019", spiega, nella relazione per l'inaugurazione dell'anno giudiziario, il presidente Tammaro Maiello.

La pandemia da coronavirus non ha fermato il lavoro della magistratura contabile nella regione,che è  "diventata - come ha spiegato il presidente Maiello - resiliente" e ha potuto contare su dotazioni informatiche, su avanzati servizi digitali e sulla digitalizzazione degli atti.

"Nell'ultimo quadrimestre del 2020 - ha aggiunto - la Sezione ha emesso 167 provvedimenti, pari al 53,69% del totale dell'anno. Un notevole risultato reso possibile grazie al maggior utilizzo di strumenti informatici e alla rideterminazione della pianta organica del personale amministrativo della sezione con l'obiettivo di colmare, nel 2021, i vuoti di organico in attesa dei concorsi, con procedure di mobilità mediante comando di funzionari provenienti da alte amministrazioni in Emilia-Romagna".
Condividi