Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/covid-Usa-75-mila-nuovi-casi-secondo-record-giornaliero-41ed871c-5153-4584-a0ab-6aecb64428a4.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

La pandemia

​Covid 19: negli Usa 75 mila nuovi casi, secondo record giornaliero

NYT: primato giornaliero di contagi in 8 Stati e settimanale in 13. Anche la Russia registra un nuovo record giornaliero. Nessun nuovo contagio locale nella Cina continentale

Condividi

Nelle ultime 24 ore gli Usahanno registrato oltre 75 mila casi di Covid-19, il secondo record giornaliero dall'inizio della pandemia. Otto Stati, inoltre, hanno toccato il loro primato giornaliero mentre 13 hanno rilevato più casi negli ultimi sette giorni, che in qualsiasi settimana precedente.

Lo scrive il New York Times. I tristi numeri arrivano dopo che nell'ultimo duello tv Donald Trump ha detto che il virus se ne sta andando, mentre Joe Biden ha profetizzato un "inverno buio" chiedendo misure più aggressive.

Intanto, Melania Trump- che due giorni fa ha cancellato la sua apparizione in un comizio del marito in Pennsylvania,  perché "non ancora guarita dal Covid"- sta organizzando la festa per Halloween alla Casa Bianca. La first lady ha annunciato che domenica, con una settimana quindi di anticipo rispetto alla tradizionale festa del  31 ottobre, la Casa Bianca si aprirà a "fantasmi, fatine, super eroi,  e altre maschere" per il tradizionale "trick-or treat", dolcetto o  scherzetto. Ma quest'anno si chiederà di aggiungere al travestimento  l'obbligatoria mascherina, insieme ai guanti che tutti, bambini e grandi, dovranno indossare per toccare i dolcetti. Con un comunicato  si rende noto che alla festa sono stati invitati "figli di operatori  sanitari, di militari e scolari, insieme ai loro genitori". E si assicura che "sono state adottate misure extra per garantire la  sicurezza di tutti", sottolineando la necessità di mantenere le distanze.

Argentina: 16.325 nuovi casi e 438 decessi
L'Argentina ha rilevato 16.325 nuovi casi nelle ultime 24 ore, con 438 decessi. Record delle terapie intensive occupate, 4.611. Secondo il rapporto serale del Ministero della Salute argentino, la provincia di Buenos Aires rimane il distretto con più casi confermati finora (517.471, di cui 4.854 registrati oggi). Crescono anche i casi nell'entroterra, con 2.536 positivi diagnosticati oggi nella provincia centrale di Santa Fe e 1.857 nella provincia centrale di Cordoba. La percentuale di occupazione dei letti di terapia intensiva per tutti i tipi di patologie è del 64,6% a livello nazionale, dato che scende al 63,6% se si considerano solo Buenos Aires e le sue popolose periferie.

Brasile verso 156 mila morti, ma la curva continua a calare
Il Brasile si avvicina ai 156mila morti per il coronavirus: tra mercoledì e ieri si sono registrate altre 498 vittime, facendo salire il bilancio complessivo a 155.900, secondo le segreterie sanitarie dei governi statali.   Nelle stesse 24 ore, sono stati segnalati 33.862 nuovi casi confermati, portando il totale accumulato dall'inizio della pandemia a 5.332.634. Nonostante i numeri ancora elevati, gli esperti evidenziano una tendenza al ribasso. In base all'ultimo bollettino, il tasso di letalità della malattia resta al 2,9% e quello di mortalità è di 74,2 persone ogni 100mila abitanti. San Paolo rimane lo Stato, in numeri assoluti, a contabilizzare più morti, con 38.482, seguito da Rio de Janeiro (che ha superato la soglia dei 20mila morti), Cearà (9.243), Minas Gerais (8.621) e Pernambuco (8.527).

Nuovo record giornaliero di casi in Russia
Nuovo record giornaliero di casi in Russia, pari a 17.340 contro i 15.971 di ieri, che portano a 1.480.646 il totale dei contagi dall'inizio della pandemia. Stando ai dati diffusi dalle autorità, Mosca rimane la zona più colpita, con 5.478 casi.Nelle ultime 24 ore sono morte altre 283 persone, per un totale di 25.525 decessi.

Nessun nuovo contagio locale nella Cina continentale
Nessuna nuova infezione trasmessa a livello locale è stata segnalata in Cina continentale, dove invece sono stati registrati altri 18 casi confermati importati. Lo rende noto il bollettino odierno della Commissione Sanitaria Nazionale cinese.   Altri 2 casi sospetti di COVID-19 importati sono stati riportati ieri a Shanghai. In Cina continentale non si registrano altri decessi correlati al nuovo coronavirus. Tra i nuovi casi importati, 9 sono stati segnalati a Shanghai, 7 in Fujian e 2 a Chongqing.

Condividi