Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/covid-bollettino-14-aprile-2021-245f3915-3d3d-4f5e-a028-89ea12e15e3d.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

L'emergenza Covid-19 in Italia

Coronavirus: 16.168 nuovi casi con 334.766 tamponi e 469 vittime

Tasso di positività in lieve aumento al 4,8% (ieri 4,4%). I ricoveri tornano nei parametri dopo 27 giorni sopra soglia critica: oggi in calo di 583 casi e anche le terapie intensive sono in diminuzione di 36 unità

Condividi
La situazione aggiornata in Italia e nel mondo

I dati di oggi sulla pandemia in Italia diffusi dal Ministero della Salute. Oggi si registrano 16.168 nuovi casi con 334.766 tamponi e 469 vittime. Il tasso di positività è in lieve aumento al 4,8% (ieri 4,4%).

Ieri erano stati 13.447 i positivi con 304.990 tamponi (tasso al 4,4%) e 476 vittime. Gli attualmente positivi sono 514.660, in calo di 4.560 rispetto a ieri. Tra dimessi e guariti si contano 3.178.976 persone in totale con un incremento di 20.251 unità rispetto 24 ore fa. Il bilancio dei decessi in Italia sale a 115.557. Il totale dei casi è 3.809.193.

In calo ricoveri e terapie intensive
I ricoveri tornano nei parametri dopo 27 giorni sopra soglia critica. Sono 3.490 i pazienti ricoverati nelle rianimazioni per Covid in Italia, in calo di 36  unità rispetto a ieri nel saldo giornaliero tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 216 (ieri 242). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 26.369 persone, in calo di 583 rispetto a ieri.

Tasso occupazione scende 40%, non accadeva dal 18 marzo
Torna dunque entro i parametri la percentuale media nazionale dell'occupazione dei posti letto Covid nei reparti ordinari di area non critica, cioè malattie infettive,  pneumologia e medicina generale. Non accadeva dal 18 marzo, quando si  era superata la soglia critica, fissata al 40% dal ministero della Salute, ovvero il livello oltre il quale l'assistenza ordinaria degli  altri pazienti risulta compromessa. Secondo i dati dall'Agenzia per i  servizi sanitari (Agenas), appena aggiornati alle 18.30 di oggi, la  percentuale media nazionale si attesta proprio al 40%, dopo un aumento costante fino al 7 aprile, quando gradualmente è cominciata la  discesa. In particolare, sono 'solo' 5 ad oggi le Regioni che la superano: la situazione più critica è quella del Piemonte al 59%, seguito dalla  Puglia al 51%, dalle Marche al 48%, dal Lazio (46%) e dalla Lombardia  (43%). Sulla soglia del 49% invece l'Emilia Romagna.

In Lombardia 2.153 contagi e 85 vittime
Sono 2.153 i nuovi casi di Covid-19 in Lombardia a fronte di 50.847 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. I morti sono 85 in più per un totale di 31.994. È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute.

In Campania 2.212 casi e 27 morti
Sono 2.212 i nuovi positivi al Covid in Campania. Di questi, 701 sono sintomatici. Lo comunica l'unità di crisi regionale. I tamponi molecolari del giorno sono 21.170, quindi la percentuale dei positivi sui tamponi si attesta al 10,4%. I deceduti per Covid sono 27, mentre i guariti sono 1.615. Dall'inizio dell'emergenza ad oggi in Campania sono morte 5.851 persone, mentre il totale dei guariti ammonta a 264.906. I ricoverati in terapia intensiva sono 127, sei meno di ieri, su 656 posti letto disponibili. In degenza sono ricoverate 1.585 persone, sette meno di ieri, su 3.160 posti letto complessivamente disponibili negli ospedali campani.    

In Sicilia 1.542 contagi e 33 morti
Nuovo boom di contagi in Sicilia. Secondo i dati della piattaforma nazionale della Protezione civile, che raccoglie i flussi di informazione provenienti dalle Regioni, nell'Isola nelle ultime 24 ore sono stati scoperti 1.542 nuovi casi in virtù di 29.503 tamponi antigenici e molecolari. Altro dato preoccupante sono i 33 morti tra ieri e oggi, mentre i guariti nello stesso arco temporale sono stati 2.048. Il numero complessivo degli attuali positivi è in discesa: 24.132, 539 meno di ieri. La provincia di Palermo, attualmente zona rossa, resta la più colpita dal virus: tra ieri e oggi 566 nuovi contagi. Continua a salire la pressione sugli ospedali: i ricoverati in regime ordinario sono saliti dai 1.214 di ieri ai 1.230 di oggi, quelli in terapia intensiva o sub-intensiva sono passati da 176 a 185.

Quattro nuove zone rosse in Sicilia
Quattro nuove "zone rosse" e proroga per altre otto in Sicilia. Lo ha disposto il presidente della Regione Nello Musumeci, con un'ordinanza appena firmata. Le nuove restrizioni - in vigore da venerdì 16 a mercoledì 28 aprile - riguardano: Catenanuova e Cerami, in provincia di Enna; Mussomeli, nel Nisseno; Sant'Alfio, in provincia di Catania. Le proroghe - fino a giovedì 22 aprile - sono state invece adottate per: Caltanissetta; Biancavilla, in provincia di Catania; Centuripe, Pietraperzia e Regalbuto, nell'Ennese; Francavilla di Sicilia, in provincia di Messina; Lampedusa e Linosa, nell'Agrigentino; Mazzarino, nel Nisseno.

In Puglia 39 morti e 1.488 nuovi contagi
Oggi in Puglia su 13.647 test analizzati, sono risultati 1.488 casi positivi, con una incidenza del 10,9% (ieri era del 9%). Sono stati inoltre registrati 39 decessi (ieri 54). Cala il numero dei pazienti ricoverati in ospedale, che oggi sono 2.205 (23 in meno di ieri). Aumenta il numero dei pugliesi attualmente positivi, che sono 51.789 (sui complessivi 214.024 contagiati da marzo 2020), ma aumenta di 1.294 unità il numero dei guariti, passando dai 155.620 di ieri ai 156.914 odierni. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.034.564 test. Complessivamente i pugliesi deceduti per Covid sono 5.321.

In Piemonte 1.439 contagi e 70 decessi
Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.439 nuovi casi di persone risultate positive al Covid. I decessi sono 70, con il totale ora pari a 10.835 deceduti risultati positivi al virus. I pazienti guariti sono complessivamente 297.643 (+ 2.500 rispetto a ieri). I ricoverati in terapia intensiva sono 311 (-5 rispetto a ieri), non in terapia intensiva 3.430 (- 96 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 21.517, mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 4.052.135 (+ 21.986 rispetto a ieri), di cui 1.423.955 risultati negativi.  

Lazio, 1.230 casi e 49 decessi
"Nel Lazio oggi su oltre 18mila tamponi e oltre 20mila antigenici per un totale di circa 39mila test, si registrano 1.230 casi positivi, 49 decessi e 2.121 guariti. Aumentano i casi, i decessi e le terapie intensive, mentre diminuiscono i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 3%". E' quanto afferma l'assessore regionale alla Sanita', Alessio D'Amato. A Roma i nuovi casi sono 584.

Toscana, 1.168 nuovi casi e 32 i decessi
In Toscana sono 212.025 i casi di positività al coronavirus, 1.168 in più rispetto a ieri. I guariti crescono dello 0,8% e raggiungono quota 179.190 (84,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 15.837 tamponi molecolari e 9.818 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,6% è risultato positivo. Sono invece 8.326 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 14% e' risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 27.077, -1,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.946 (1 in meno rispetto a ieri), di cui 282 in terapia intensiva (1 in meno). Oggi si registrano 32 nuovi decessi.

Veneto, 1.081 contagi e 24 decessi
Il Veneto registra 1.081 nuovi contagi Covid nelle ultime ore e 24 decessi, per un totale di 397.758 infetti dall'inizio dell'epidemia, e 11.018 vittime. Lo riferisce il bollettino della Regione. Calano ancora i numeri negli ospedali: i pazienti con Covid ricoverati sono complessivamente 2.013 (-63), un dato sotto il picco di ricoveri registrato a fine marzo (2.068). Di questi, 1.736 (-55) sono quelli in cura nei normali reparti medici, 277 (-8) nelle terapie intensive. I soggetti attualmente positivi sono oggi 29.442 (- 1.117).

In Emilia-Romagna 859 nuovi casi e 30 morti
Sono 859 i nuovi contagi di coronavirus in Emilia-Romagna, su 27.447 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Continua il calo dei ricoverati in atto negli ultimi giorni: i pazienti in terapia intensiva sono 317 (-14), 2.590 quelli negli altri reparti Covid (-64). Si registrano altri 30 morti. I nuovi contagiati, 373 asintomatici, hanno un'età media di 41,3 anni. I guariti sono 660 in più, i casi attivi sono 65.117 (+169), di cui il 95,5% in isolamento a casa. Alle 15 sono state somministrate complessivamente 1.184.576 dosi di vaccino; 355.820 sono seconde dosi.

In Calabria 540 nuovi casi e 6 decessi
Sono 540 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 3.785 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati sottoposti a test 666.676 soggetti per un totale di 712.351 tamponi eseguiti. Le persone risultate positive al coronavirus sono 53.024, quelle negative 613.652. Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 916 (+6 rispetto a ieri), i ricoveri sono 520 (+6 rispetto a ieri), dei quali 44 in terapia intensiva, i guariti sono 39.084 (+417 rispetto a ieri).

In Sardegna 8 decessi e 502 nuovi casi
In Sardegna dall'inizio dell'emergenza sono 50.245 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati 502 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 1.109.115 tamponi, per un incremento complessivo di 5.350 test rispetto al dato precedente. Si registrano otto nuovi decessi (1.293 in tutto). Sono invece 350 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+10), mentre sono 57 (+1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 17.273 e i guariti sono complessivamente 31.272 (+180).

Abruzzo, 264 nuovi casi e 24 decessi 
Sono complessivamente 68.527 i casi positivi al Covid-19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 264 nuovi casi. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 24 nuovi casi e sale a 2293. Dei casi odierni, 18 si riferiscono a decessi avvenuti in precedenza e comunicati solo oggi dalle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 55968 dimessi/guariti (+233 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10266 (+5 rispetto a ieri). Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 946662 tamponi molecolari (+5884 rispetto a ieri) e 375596 test antigenici (+2721 rispetto a ieri). Il tasso di positivita', calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, e' pari al 3.1 per cento. 557 pazienti (+4 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 58 (-1 rispetto a ieri con 6 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 9651 (+2 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare.

In Friuli Venezia Giulia 226 casi e 12 decessi
Oggi in Friuli Venezia Giulia su un totale di 7.145 test sono risultate positive al Covid 226 persone: 175 casi sono emersi da 6.274 tamponi molecolari, con una percentuale di positività del 2,79%; 51 da 871 test rapidi antigenici (5,86%). I decessi registrati sono 10, ai quali si aggiungono due morti avvenute il primo e il 7 aprile. Diminuiscono i ricoveri nelle terapie intensive, 72 (-3), e negli altri reparti, 471 (-22). Lo comunica attraverso una nota il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.546 I totalmente guariti sono 83.437, i clinicamente guariti 4.779, le persone in isolamento 9.783. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive al coronavirus complessivamente 102.088.

Trentino, 133 nuovi casi e un decesso
Il rapporto dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari della Provincia autonoma di Trento oggi indica 1 nuovo decesso per Covid-19 in Trentino, mentre i nuovi contagi rilevati da circa 2.500 tamponi sono 133. Nel dettaglio sono 80 i nuovi casi positivi al molecolare e 53 all'antigenico. Ieri i molecolari analizzati sono stati 1.534 (all'ospedale Santa Chiara ne hanno gestiti 1.014 e gli 520 invece sono stati analizzati dalla Fem) e hanno tra l'altro confermato la positività di 39 soggetti che sono stati trovati positivi nei giorni scorsi tramite test rapidi. Sono invece 916 i test rapidi notificati ieri all'Azienda sanitaria.

In Valle d'Aosta 60 nuovi contagiati  
In Valle d'Aosta sono stati rilevati 60 nuovi casi di positività al Covid-19 nelle ultime 24 ore (a fronte di 149 persone sottoposte a tampone). Non ci sono stati decessi (il totale delle vittime è fermo a 436). Il totale dei contagiati sale a 1.142, 22 in più di ieri. E' quanto emerge nell'ultimo bollettino di aggiornamento diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell'Usl. I pazienti ricoverati all'ospedale Parini sono 78, di cui 12 in terapia intensiva. I guariti sono 38.  


 
Condividi