Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/covid-fauci-a-cnn-svolta-non-prima-della-primavera-prossimo-anno-8c42fe97-403d-40d6-a082-9cf3aee64a5a.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Usa

Fauci a Cnn: "su Covid svolta non prima della primavera 2022"

Il virologo direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases e consulente di Biden: "devono vaccinarsi 90 milioni di americani"

Condividi
Secondo il virologo Anthony Fauci, il principale consigliere medico dell'amministrazione Biden, una svolta nella lotta all'epidemia di Covid-19 non è prevedibile prima della primavera del 2022, e per fare questo occorre convincere gli scettici e i contrari a vaccinarsi.

"Se buona parte dei circa 90 milioni di americani che non si sono vaccinati lo farà entro il prossimo inverno, per la primavera avremo un buon controllo", ha detto, intervistato in diretta dalla Cnn.

Fauci ha corretto una precedente affermazione rilasciata in un'altra intervista, in cui aveva previsto che la situazione sarebbe tornata sotto controllo solo con "l'autunno del 2022". "Chiedo scusa, quell'affermazione era erronea", ha detto in diretta. Fauci ha anche raccomandato che le persone che hanno avuto il Covid e sono guarite si vaccinino a loro volta: "questo darà loro una protezione enorme", ha detto il virologo.  

E aggiunge "La variante Delta ha una capacità straordinaria di passare da persona a persona. Quindi dipende da noi. Se continuiamo a indugiare senza far vaccinare le persone che dovrebbero essere vaccinate", la pandemia da Covid-19 "potrebbe persistere, portando allo sviluppo di un'altra variante che potrebbe complicare le cose".

Per Fauci non è possibile stabilire una percentuale di persone vaccinate sufficiente a evitare una ripresa dei contagi: "Potrebbe essere il 99% o l'85%, non lo sappiamo", e ha aggiunto, "dobbiamo vaccinare la maggior parte delle persone possibili, è quello l'unico numero auspicabile". 
Condividi