Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/cuperlo-migliorare-italicum-m5s-bozza-incompleta-8cf322e6-14b6-48c0-a5cf-b5bd87ac9873.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Italicum, Cuperlo: "Testo va migliorato". M5S: "Una bozza incompleta"

L'ex presidente dei democratici: ''Non presenteremo emendamenti della minoranza, ma chiederemo a tutto il Pd di farli propri''. Il Movimento 5 Stelle definisce il testo ''una bozza incompleta''. Il Nuovo Centrodestra chiede le preferenze

Condividi
Roma Dopo aver detto che il Pd non è una ''caserma'', l'ex presidente dell'assemblea dei democratici Gianni Cuperlo avverte: ''presenteremo emendamenti migliorativi all'Italicum e chiederemo che sia tutto il Pd a sostenerli''. Cuperlo si dice ottimista sulla possibilità che la riforma del sistema di voto vada in porto: ''Sono convinto che questa volta avremo una nuova legge elettorale, perche' questa volta non possiamo tradire le aspettative del Paese''. Non c'è dunque lo strappo della minoranza nel partito di Renzi, ma sono in molti a chiedere di migliorare il testo depositato in Commissione, soprattutto con l'introduzione del voto di preferenza per i candidati deputati. 

Preferenze richieste anche dal Nuovo Centrodestra che pure ha firmato la proposta depositata in commissione. ''Il testo contiene aspetti critici e di costituzionalità che occorre esaminare e correggere nell'iter parlamentare'' dichiara, in una nota, il capogruppo del Nuovo Centrodestra alla Camera, Enrico Costa.

Di chiara contrarietà, il giudizio del Movimento 5 Stelle.  ''E' una bozza, ma sembra una brutta copia. Il relatore ha detto che è un testo 'di massima'. Un testo che ci è arrivato solo via mail, non è accompagnato da alcuna relazione e senza le tabelle allegate che dividono le circoscrizioni. Non è un modo di lavorare decente. Manca una parte integrante del testo che è decisamente importante'',  denuncia il capogruppo M5S in commissione Affari costituzionali alla Camera, Fabiana Dadone. 
Condividi