Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/dati-tiktok-italia-crescita-400-per-cento-dal-2019-tra-giovani-come-funziona-algoritmo-40981884-8979-4a19-9bbe-842c1e208d82.html | rainews/live/ | true
TECH

Come funziona l'algoritmo

TikTok in Italia: in un anno +400% grazie soprattutto ai più giovani

E' l'app del momento anche da noi: gli utenti passano da 3,6 a 8 milioni in un baleno. Nella fascia tra 18-24 anni, è il social che viene utilizzato più a lungo: 24 minuti al giorno

Condividi
"La stella nascente è TikTok che ha conquistato in pochi mesi 3,6 milioni di persone, con un tasso di crescita annuale del 388%. Naturalmente si tratta di dati sottostimati perché non comprendono l’audience tipica del servizio ossia i minorenni che lo usano da dispositivi mobili", scriveva l'analista di social media Vincenzo Cosenza (vincos.it) nel febbraio scorso, basandosi su dati Nelsen-Audiweb relativi al 2019.  

Un anno da boom
Una crescita ancora più imponente dell'app di ByteDance è stata rilevata da Comscore, che sottolinea come, considerando solo la popolazione maggiorenne, a luglio 2020 in Italia TikTok abbia raggiunto otto milioni di visitatori, registrando una crescita del 377% rispetto allo stesso mese del 2019. La rilevazione copre tutti i sistemi operativi di telefonia mobile.
 
Secondo Comscore (società di misurazione e analytics con sede negli Stati Uniti, presente anche in Italia), TikTok è diventata la quarta app in Italia per tempo speso totale, in crescita del 464% rispetto a luglio 2019, con una media per visitatore maggiorenne di 13 minuti al giorno.

Nella fascia 18-24 il fenomeno è ancora più accentuato: quasi la metà (48%) dei giovani ha fatto accesso a TikTok nel corso del mese di luglio 2020, mentre il tempo speso sull'app da parte di questa fascia demografica è cresciuto del 487%. In conclusione,  per i giovani 18-24 TikTok rappresenti il social più utilizzato in Italia per tempo medio speso, con una media per visitatore di 24 minuti al giorno.

Fabrizio Angelini, Ceo di Sensemakers (che rappresenta Comscore in Italia), crede che tanto successo sia irresistibile per la Generazione Z: "Un'app che ad un anno dal lancio è utilizzata da un giovane su due per circa 25 minuti di media al giorno rappresenta un fenomeno di costume davvero interessante. Credo che le ragione principale del successo di TikTok sia da individuarsi nel fatto che fornisce ai giovanissimi l’ambiente per esprimere al meglio la propria creatività con linguaggi e strumenti nuovi. La possibilità di registrare video brevi modificandoli con una serie di filtri e meme e anche di condividerli al di fuori della piattaforma sono tra i fattori  vincenti dell’applicazione".
 
L'algoritmo che cattura
Nel giugno scorso, TikTok ha reso noto in un post alcuni elementi che consentono di capire come l'algoritmo suggerisce i video agli utenti, in modo da trattenerli e fidelizzarli.

Nell'analisi di Vincenzo Cosenza, "per ogni video pubblicato, il sistema effettua una selezione specifica per ogni utente" in base a dei parametri - interazioni sui post, attività dell’utente, tempo di visualizzazione, informazioni (metadati) sui video, impostazioni del dispositivo usato e dell’account "e ad un peso che attribuisce ad ognuno, ovviamente segreto. Chi non è iscritto, all’apertura dell’app, vedrà video consigliati solo sulla base di fattori deboli come il Paese (indirizzo IP) e tipo di device."

Due sarebbero gli elementi che differenziano l'algoritmo di TikTok da quello della concorrenza: il numero di follower e il successo di un video non sono considerati fattori diretti dal sistema di raccomandazioni. Inoltre, occasionalmente vengono segnalati video che non corrispondono agli interessi dell’utente o che non hanno tanti like, per indurli alla curiosità. 
Condividi