Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/di-maio-patto-per-ripresa-al-centro-i-cittadini-ue-sempre-sostenuto-difesa-comune-d2af3319-2103-4b0d-8b9a-69878e65c516.html | rainews/live/ | true
POLITICA

'In Mezz'ora in più'

Di Maio: "Favorevole a nuovo patto per la ripresa, al centro i cittadini"

"Già ci sono litigi tra i partiti, non vorrei litigi pure tra le parti sociali" ha detto il ministro degli Esteri

Condividi
"C'è una grande aspettativa verso l'Italia, testimoniata anche dai dati economici. Non la possiamo deludere, e credo che Draghi non la deluderà perché in questo momento ai tavoli europei l'Italia ha molto da dire e può fare molto per tutta l'Europa" soprattutto con l'uscita di scena di Angela Merkel in Germania. Lo ha detto a 'Mezz'ora in più' il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

"Sempre sostenuto difesa comune"
"L'abbiamo sempre sostenuta. Se vogliamo fare la difesa comune europea per fronteggiare o metterci in contrapposizione con gli americani, praticamente la facciamo nascere morta dice Di Maio. "La difesa comune europea deve essere complementare a quella che è la nostra alleanza strategica, che è la nato  e che ci può consentire, nell'ambito delle relazioni con i nostri alleati per valori e strategia, che sono gli Stati Uniti, di poter contare tutti insieme di più nel mondo. Il tema è che oggi se l'Europa è più forte aggiunge - lo sarà anche tutta l'alleanza Nato e euroatlantica", ma "se ci sono Paesi in Europa che pensano alla Difesa comune per sostituire o affrancarsi dalla Nato, sbagliano pienamente. Perché è la solita illusione di autosufficienza che in un mondo globalizzato e interconnesso è un'illusione sempre. Ricordiamoci dei Paesi che chiudevano le frontiere all'Italia perché era entrata prima nel virus, poi due settimane dopo c'erano tutti i capi di Stato a fare i discorsi alla nazione dicendo fate come l'Italia".

 "Italia alleato leale dell'amministrazione Biden"
 "Cosa si aspetta l'America dall'Italia? Gli Stati Uniti sanno che l'Italia è uno dei più grandi alleati europei e soprattutto con Biden, che dà maggiore spinta al multilateralismo, l'aspettativa è l'amicizia e l'alleato di sempre. Blinken mi ha chiamato per dire che riaprono i viaggi dall'Italia agli Usa, lavoriamo con amministrazione che ci considera alleati leali" ha dichiarato il ministro degli Esteri.

Libia: "Servono elezioni, no soldati"
 "Dopo la pandemia è evidente che serva il multilateralismo. E' un'illusione pensare di essere autosufficienti. Soldati italiani in Libia? Siamo in un'altra fase. Oggi non servono soldati, ma le elezioni. Se il popolo le vuole, gliele dobbiamo dare. Qualcuno dice che e' un'utopia, ma a livello di multilateralismo con le Nazioni Unite stiamo lavorando per arrivare alle elezioni" spiega Di Maio.

Afghanistan. Impossibile riconoscere governo talebano
"Non è possibile riconoscere questo governo dei talebani, dove ci sono 17 ministri nelle liste dei terroristi, ma è possibile continuare ad aiutare gli afgani", ha sottolineato il ministro degli Esteri aggiungendo che come ministri degli Esteri del G20 si è deciso di lottare contro il terrorismo, lavorare per la tutela dei diritti umani e dare aiuto umanitario.

"Patto Italia, sostengo idea"
"Credo sia un ottimo segnale che le parti sociali, che Confindustria possano provare a costruire un patto per il futuro. Sostengo pienamente questa idea, deve essere il più possibile inclusiva, ma non credo che il presidente Draghi abbia mai inteso che potesse escludere qualcuno" ha detto il ministro parlando dell'Italia. "Deve tenere al centro il benessere del Paese, non vorrei il litigio della parti sociali, dobbiamo tutti remare nella stessa direzione", ha aggiunto. 

Mafia: "Sentenze si rispettano"
"Penso che una sentenza vada rispettata, punto". Risponde così Di Maio a Lucia Annunziata a proposito della sentenza della Corte d'appello di Palermo sulla trattativa Stato-mafia. "Se noi politici cominciamo a commentare le sentenze andiamo a ingerire in un altro potere dello Stato", ha proseguito.
Condividi