Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/donna-uccisa-carbonizzata-san-paolo-belsito-f05ebd45-8a72-4a93-bdfd-e2854855d4ef.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Donna morta in casa carbonizzata nel Napoletano, fermato un 36enne

La vittima aveva 33 anni e faceva la badante. Sarebbe stata uccisa e poi bruciata nella sua abitazione a San Paolo Belsito

Condividi
Un uomo di 36 anni è stata fermato in relazione alla morte di Ylenia Lombardo 33 anni trovata morta nel suo appartamento in via Ferdinando Scala, nel comune di San Paolo Belsito. Il cadavere semicarbonizzato della donna è stato trovato nella serata di ieri nella sua abitazione.
La donna sarebbe stata picchiata e poi divorata dalle fiamme dalla cintola in su. Indagini sono in corso da parte dei militari della Compagnia di Nola.
 
 
 La donna viveva da sola. A dare l'allarme, un gruppo di ragazzi che dall'altra parte del marciapiede di questo lungo stradone che attraversa il paese del Napoletano hanno visto del fumo uscire dalle finestre dell'abitazione e hanno subito sfondato la porta e chiamato i militari dell'Arma. Ylenia era originaria di Pago del Vallo di Lauro, nell'Avellinese, ed era madre di una bimba che vive a Roma con la nonna materna. Ylenia Lombardo si era trasferita da più di un anno in una piccola casa nel comune del Napoletano e lavorava come badante.
Condividi