Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/esercito-assad-abbiamo-riconquistato-aleppo-9835e85f-b9cc-46f4-9846-f079ad387126.html | rainews/live/ | true
MONDO

In città non si spara più

L'esercito di Assad: "Abbiamo riconquistato Aleppo"

Le forze fedeli al regime cantano vittoria dopo che l'ultimo convoglio di civili e ribelli ha lasciato il settore est. Un video dell'Isis mostra due soldati turchi arsi vivi in Siria

Condividi
La lunga battaglia di Aleppo è finita. L'esercito siriano fedele al presidente Bashar al Assad ha annunciato la totale riconquista della città. La dichiarazione arriva dopo che l'ultimo convoglio per l'evacuazione di civili e miliziani ribelli ha lasciato la parte Est di Aleppo che era nelle mani degli oppositori dal 2012. Si tratta della più importante vittoria per le forze di Damasco dall'inizio del conflitto, nel 2011.

"Torna la sicurezza ad Aleppo"
"Grazie al sangue dei nostri martiri e ai sacrifici delle nostre valorose forze armate, come anche delle forze suppletive e degli alleati, il comando generale delle forze armate annuncia il ritorno della sicurezza ad Aleppo dopo la sua liberazione dal terrorismo e dai terroristi e l'uscita di coloro che vi restavano", si legge nel comunicato dell'esercito. 

40mila evacuati  
Circa 40.000 persone, compresi i miliziani, hanno lasciato la città nell'ultima settimana. Le evacuazioni sono state rese possibili da un'intesa tra Damasco, la Russia, la Turchia e l'Iran e da un voto del Consiglio di sicurezza Onu per il monitoraggio dello sgombero. E oggi anche gli ultimi ribelli rimasti ad Aleppo est se ne sono andati.

L'offensiva dei lealisti con l'ausilio dei jet russi
A settembre l'esercito siriano, con le milizie alleate e l'aiuto dei raid aerei russi, aveva lanciato
un'offensiva militare mirata a riconquistare interamente Aleppo. Il prezzo in termini di vite civili è stato devastante e nell'offensiva non è stato risparmiato alcun tipo di obiettivi, compresi gli ospedali.

Assad: una vittoria contro il terrorismo 
In precedenza il presidente siriano Bashar al-Assad aveva affermato che la "liberazione" di Aleppo dal "terrorismo" è una vittoria non solo per la Siria, ma per tutti quei Paesi che hanno contribuito
"efficacemente" alla lotta contro il "terrorismo", in particolare  "Iran e Russia". Nei giorni scorsi sempre Assad aveva detto che la riconquista di Aleppo non porta con sé la fine della guerra in Siria, che terminerà solo quando tutto il Paese sarà liberato dal terrorismo. 

Spari in aria per festeggiare
Spari in aria e clacson a distesa festeggiano la "riunificazione" della città in alcune zone di Aleppo ovest. Nella città martoriata da 5 anni di guerra civile, almeno per ora, non si spara più per uccidere.  

Video dell'isis mostra due soldati turchi arsi vivi
Ma l'orrore in Siria non si ferma. L'Isis ha diffuso un video in cui mostra due soldati turchi catturati che vengono bruciati vivi vivino ad Aleppo. Subito dopo la diffusione del video, la Turchia ha deciso di bloccare l'accesso a Twitter, Facebook e Youtube. 
Condividi