Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/europa-2ea952ea-02ad-4094-95fd-a7b23831a248.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Il contagio in Europa

Coronavirus, in Spagna più di 800 morti in un solo giorno

Nuovo record di vittime in Spagna con 832 morti. In Francia superati i 30mila casi accertati. Cinquantamila i contagiati in Germania che prolunga le misure di contenimento

Condividi
La pandemia di coronavirus ha ucciso oltre 20 mila persone in Europa, secondo un conteggio delle cifre ufficiali raccolto da Afp. L'Europa è ora il continente più colpito con 20.059 morti e un totale di 337.632 casi. Il Covid-19 ha ucciso 9.134 in Italia e 5.690 in Spagna, i due paesi più colpiti al mondo, che insieme rappresentano i tre quarti di tutti i decessi in Europa

In Spagna 832 morti in un solo giorno
Nuovo record di vittime da coronavirus in Spagna. I morti sono 832 in 24 ore. Il totale sale così a 5.690. Ne danno notizia le autorità spagnole. Il ministero della Salute di Madrid, citato dal Pais, comunica che i contagiati sono 72.248, i ricoverati 40.630, 4.575 quelli in terapia intensiva e 12.285 i guariti dimessi. E i quasi 10 mila gli operatori sanitari positivi al Covid-19 rendono ancora più  difficile la battaglia negli ospedali, sempre più vicini al collasso soprattutto a Madrid.

Accanto alla prima linea degli ospedali c'è quella della politica che si muove sul doppio binario della richiesta della solidarietà europea sul fronte che vede la Spagna accanto a Italia e Francia, oltre ad altri Paesi Ue, e delle garanzie interne ai cittadini che temono lo spettro del disastro economico. "Questa crisi non si risolverà se ogni Paese decide di agire per conto suo" perché la pandemia è "globale" e "ha uni mpatto su tutti", ha sottolineato la ministra María Jesús Montero, portavoce del governo, commentando la mancanza di consenso in Europa per far fronte alla crisi.

E a  Madrid le pompe funebri sono al collasso: non riescono più a gestire le migliaia di salme accumulate da quando si è diffusa la pandemia di Covid-19. Per questo il ministero della Salute spagnolo ha emesso un'ordinanza che "autorizza l'esercito al trasferimento delle salme". Lo riporta El Pais. L'ordinanza indica che le autorità competenti devono presentare le loro richieste al Centro di coordinamento del ministero della Difesa. Il collasso delle onoranze funebri e il ritardo nella rimozione dei corpi ha creato situazioni molto complicate nelle case di cura e ha costretto a improvvisare un obitorio di emergenza al Palazzo del Ghiaccio a Madrid e a prepararne un secondo nella Cittadella della Giustizia dalla capitale.
 
Francia, oltre 30mila casi
Superati i 30.000 casi di Coronavirus accertati in Francia nelle ultime 24 ore: lo ha reso noto, ieri sera,  il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon, annunciando 3.809 casi nelle ultime 24 ore. Il totale di ieri è di 32.964 casi. Sfiorano quota 2.000 i decessi, con 299 morti nell'ultima giornata, e un totale di 1.995 morti. Salomon ha aggiunto che le persone ricoverate ieri in Francia sono salite a 15.732 con un aumento di 1.828 pazienti rispetto al giorno precedente. Di questi, 3.787 sono casi gravi ricoverati in reparti di rianimazione, con un aumento di 412 unità rispetto al giorno precedente. Il totale dei guariti e dimessi dagli ospedali è di 5.700.

Quasi 50mila positivi in Germania, prolungate misure di contenimento
Sono quasi 50 mila i contagiati in Germania da Coronavirus. È quello che rivela la Hopkins University, secondo la quale 49.344 sono i positivi, e 304 le vittime.

"Non ci sarà alcuna allentamento delle misure di contenimento contro la pandemia di coronavirus in Germania prima del 20 aprile". Lo ha dichiarato in un'intervista al Tagesspiegel il capo di gabinetto della cancelleria di Berliano, Helge Braun. "Fino ad allora - ha spiegato - tutte le misure rimarranno in vigore". Inoltre gli anziani dovranno fare i conti con le restrizioni sui contatti per molto più tempo dei giovani.     Braun ritiene la progressione del tasso di contagio come un parametro per un'inversione di tendenza e una base decisionale per allentare le restrizioni. "Se riusciamo a rallentare il tasso di contagio in modo da avere dieci, dodici o più giorni per arrivare al raddoppio dei casi, allora sappiamo di essere sulla strada giusta". Finora, il numero di casi è raddoppiato all'incirca ogni tre giorni. "Subito dopo Pasqua saremo in grado di dire cosa accadrà generalmente dopo il 20 aprile", ha assicurato il capo di gabinetto.

Colonia, aereo da Bergamo con 6 pazienti in terapia intensiva 
E' atterrato a Colonia un aereo Luftwaffe con pazienti in terapia intensiva dell'Ospedale di Bergamo. È la prima volta che 6 pazienti sono trasferiti in biocontenimento con un unico volo. Un'altra operazione coordinata grazie a CROSS Pistoia. Lo rende noto il dipartimento della Protezione civile con un tweet

Oltre 9mila contagiati in Belgio, 350 i morti
Il Belgio conta in totale 9.134 casi di contaminazione da Covid-19 confermati e 353 decessi. Da ieri si sono registrati 1.850 nuovi casi e 64 morti. Sono i nuovi dati aggiornati oggi dalle autorità sanitarie locali che precisano che nelle ultime ore 575 persone sono state  ricoverate. In totale si contano 3.717 ricoveri, di cui 789 in terapia intensiva (+99). Sui 1.850 nuovi casi di positivi al coronavirus, 823 sono stati registrati nelle Fiandre, 875 in Vallonia e 134 a Bruxelles. Emmanuel André, portavoce interfederale della lotta contro il coronavirus ha precisato - scrive l'agenzia di stampa Belga -che il forte aumento del numero dei casi è legato all'aumento del numero dei test effettuati. La capacità di realizzare dei test va rafforzata nei prossimi giorni ed il numero dei casi confermati dovrebbe continuare ad aumentare. In totale più di 44.000 test sono stati realizzati dall'inizio dell'epidemia, di cui 2.948 ieri, conclude.

Gran Bretagna, 260 morti in 24 ore. Johnson: restate a casa
Nelle ultime 24 ore in Gran Bretagna sono stati registrati altri 260 decessi, portando il totale a 1.019. Si tratta dell'incremento di morti più alto dall'inizio della pandemia. Il premier Boris Johnson è  positivo, e si trova in auto-isolamento come il ministro della Sanità. "Grazie a tutti quelli che stanno facendo quello che faccio io, lavorando da casa e fermando la diffusione del virus da casa a casa. Lo batteremo e lo batteremo insieme. Restate a casa, proteggete il servizio sanitario nazionale e salvate vite umane. #StayHomeSaveLives". Così su Twitter il premier britannico Boris Johnson, che ieri ha annunciato di essere positivo al coronavirus e in isolamento

Anche in Irlanda scatta il lockdown
Scatta il blocco degli spostamenti anche in Irlanda a causa dell'emergenza Coronavirus. Misure simili a quelle della gran Bretagna. I residenti dovrebbero rimanere a casa almeno fino al 12 aprile, a meno che non stiano acquistando generi alimentari, non stiano andando in farmacia o dal medico o altre attività essenziali per la famiglia.

Svizzera, 13mila contagiati oltre 200 morti
Altri 38 pazienti sono morti di coronavirus in Svizzera: il bilancio complessivo conta 235 decessi, secondo il comunicato del governo elvetico.I contagiati sono 13.213. Ieri i contagi erano 12.161 secondo i dati comunicati. Nella federazione è stato schierato il personale medico dell'esercito per aiutare le regioni particolarmente in difficoltà come il Canton Ticino.

Olanda, da ieri 93 nuovi decessi e 1.159 positivi  
Da ieri, 93 persone sono morte in Olanda per il Covid-19 e 1.159 persone sono state testate positivamente. Ciò porta complessivamente ad un totale di 639 decessi e a 9.762 contagi. Lo riferiscono le autorità sanitarie locali precisando che 2.954 pazienti sono stati ricoverati in ospedale.  La provincia che registra più contagi è ancora il Brabante Settentrionale con un totale di 2.748 casi.
Condividi