Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/europa-crisi-covid-francia-germania-verso-lockdown-7d89c25e-10f5-4ea2-9474-60783a37d4d4.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

La pandemia in Europa

Germania, Merkel annuncia lockdown parziale da lunedì

La cancelliera tedesca, Angela Merkel, annuncia semi lockdown, ma con misure severe

Condividi
Un lockdown parziale, con "misure severe", a partire da lunedì è la scelta annunciata oggi per la Germania dalla cancelliera Angela Merkel. 

Secondo il capo di governo, che ha parlato a Berlino con i cronisti, il numero dei pazienti in terapia intensiva in Germania è raddoppiato in appena dieci giorni. Merkel ha aggiunto che alle imprese colpite dal lockdown saranno garantiti aiuti economici per un valore fino a dieci miliardi di euro.

Il governo federale tedesco e i governi regionali hanno concordato nuove misure di lockdown che saranno efficaci dal 2 novembre. Le misure si applicheranno nell'intero Paese con l'intento di "evitare una grave emergenza nazionale" e l'intendo è verificarne l'efficacia nelle prossime due settimane. "Vogliamo mantenere aperte le scuole e gli asili" ha detto Merkel annunciando la chiusura di bar e ristoranti così come di teatri e cinema, mentre per i negozi saranno poste misure restrittive legate alla superficie. 

Sono quasi 15mila i contagi da coronavirus accertati su base giornaliera in Germania, un nuovo record. Come ha reso noto il Robert Koch Institute per le malattie infettive, in 24 ore sono stati registrati 14.964 nuovi casi di Covid-19. Si tratta del numero maggiore di contagi su basa giornaliera dall'inizio dell'epidemia e porta il totale a 449.275. I decessi in un giorno sono stati 85, il doppio di ieri e in netto aumento rispetto ai giorni scorsi e le vittime complessive del Covid-19 in Germania hanno superato la soglia di 11mila. Sulla base dei dati aggiornati a ieri (+11.409 contagi), l'incidenza dei casi è di 87 ogni 100mila abitanti e l'indice di riproduzione del virus sulla base di 7 giorni risulta dell'1,21. La cancelliera Angela Merkel - scrive oggi il quotidiano 'Bild' - intende proporre ai governatori dei Land  un 'lockdown light' dal 4 novembre per un mese e in tutto il territorio tedesco. Verrebbero chiusi bar, ristoranti, centri sportivi, teatri e cinema e vietati gli assembramenti e le manifestazioni pubbliche, mentre resterebbero aperte le scuole.  

Svizzera toglie 4 Regioni italiane da lista nera
Campania, Liguria, Sardegna e Veneto non sono più nella lista svizzera delle regioni a rischio di coronavirus, con obbligo di quarantene per i viaggiatori. A causa dell'incidenza dei casi di Covid-19 nella Confederazione, superiore alla media europea, il governo elvetico ha adeguato la soglia per l'inclusione nella lista di Paesi e regioni a rischio. Da domani solo Belgio, Repubblica Ceca, Andorra e Armenia e tre aree della Francia saranno nella lista rossa, riferisce l'agenzia di stampa svizzera Keystone-ATS.

Anche la Svizzera ha introdotto nuove restrizioni: le discoteche verranno chiuse e bar e ristoranti potranno restare aperti solo fino alle 23.00, inoltre saranno vietati gli eventi con oltre 50 persone e verrà esteso l'obbligo di indossare la mascherina, che dovrà essere portata anche sul posto di lavoro se non è possibile mantenere la distanza di sicurezza di 1,5 metri.

Da Bruxelles, intanto, la Commissione europea ha allertato sulla gravità della seconda ondata nel Vecchio Continente e ha chiesto agli Stati membri un "coordinamento" nell'approccio e "coraggio" nelle misure per "salvare vite umane".

Gb, fonti governo: "Seconda ondata più letale della prima"
La seconda ondata di contagi da Covid-19 sarà più letale della prima e il governo britannico "sta lavorando in modo riservato" sull'ipotesi che "il bilancio dei decessi resterà alto nel corso dell'inverno". Lo rivela il Daily Telegraph, informato da fonti governative, secondo cui le stime di un quadro peggiore in termini di decessi "sono state presentate al primo ministro che ora è sotto notevole pressione affinchè si arrivi a "una più drastica azione" e in sostanza a un nuovo lockdown".Le proiezioni fornite dal Gruppo Scientifico di Consulenza per le Emergenze (Sage) puntano a un probabile picco con un numero inferiore di morti, ma a una fase più lunga di discesa dal picco, con un bilancio complessivo più duro.
 
Record di contagi in Repubblica Ceca
Anche  la Repubblica Ceca ha registrato un nuovo record di casi di Covid-19 su base giornaliera. Come ha reso noto il ministero della Sanità, sono 15.663 i contagi accertati nelle ultime 24 ore e portano il totale dall'inizio dell'epidemia a 284.033 nel Paese, che ha circa abitanti 10,7 milioni di abitanti ed è il più colpito in Europa in relazione alla popolazione. I decessi in un giorno sono 182 a un totale di 2.547. Il Paese ha introdotto ulteriori e più rigide restrizioni contro la pandemia dal 22 ottobre a fronte 'della drammatica incidenza di nuovi casi'. Di fatto è un 'lockdown' con qualche eccezione rispetto a quello della scorsa primavera. 
 
Chiusure in Spagna
Le regioni di Madrid, Castilla-La Mancha e Castilla Y Leon hanno deciso di chiudere i loro confini fino al 9 novembre. Lo hanno annunciato i presidenti regionali dopo un incontro ad Avila. Anche la regione di Murcia ha annunciato che chiuderà i confini della regione e di tutti i suoi comuni. Si unisce così a Navarra, La Rioja, Aragona, Asturie e Paesi Baschi, che hanno già chiuso i loro territori. Il ministero della salute spagnolo ha comunicato le ultime cifre sulla pandemia di coronavirus nel paese. I nuovi contagi sono 19.765 mentre si registrano 168 decessi. In totale 1.136.503 persone sono state infettate e 35.466 sono morte dall'inizio della pandemia, secondo i dati ufficiali forniti dalla sanità.

In Ucraina record di decessi
In Ucraina nelle ultime 24 ore sono stati accertati 7.474 nuovi casi di Covid-19 e 165 persone sono morte a causa del morbo: si tratta del numero più alto di decessi registrato nel Paese dall'inizio dell'epidemia. Lo riporta l'agenzia Interfax citando le autorità sanitarie locali. Stando ai dati ufficiali, in totale in Ucraina 6.755 persone sono morte per il Covid-19 e i contagi registrati finora sono in totale 363.075.
Condividi