Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/europee-tajani-nessuna-rivoluzione-sovranisti-e-populisti-non-saranno-in-maggioranza-tav-di-maio-migranti-f959bdc2-597d-4722-95e6-d3c05fa8ccc3.html | rainews/live/ | true
MONDO

Roma

Europee, Tajani: nessuna rivoluzione, sovranisti e populisti non saranno in maggioranza

Il presidente del Parlamento Ue e vicepresidente di Forza Italia definisce 'sovversiva' l'apertura di Di Maio ai gilet gialli e critica il governo per la vicenda migranti

Condividi
"Non c'é nessuna rivoluzione in vista a maggio con le elezioni Ue, é propaganda dei partiti sovranisti e populisti italiani". Lo dice AntonioTajani, presidente del Parlamento Ue e vicepresidente di Forza Italia. "La nuova commissione Ue avrà un commissario leghista o M5S, ammesso che rimanga questo governo in Italia - aggiunge - ed è escluso che sovranisti e populisti possano far parte di una maggioranza al Parlamento Ue, specie con atteggiamenti come Di Maio con i gilet gialli". E continua: "Conte vuol rinforzare la sua posizione, ma il governo italiano non conta in Europa se un altro vicepremier si schiera con chi devasta le città, i gilet gialli, a favore della sovversione".

Migranti
Sui migranti, poi, Tajani commenta: "Non basta dire 'le navi non passano', il governo italiano ha tenuto 50 persone in mezzo al mare, poi il premier ha detto che parte potevano venire in Italia. E intanto stamani in Calabria altri 50 sono arrivati senza che nessuno dicesse nulla. Non può essere una guerra tra premier e vicepremier Salvini. Il premier ha vinto la partita con Salvini sulla Sea Watch, la linea 'nessuno sbarcherà' non é stata approvata".

Tav
"Siamo alle comiche, persino l'esperto Tav ammette la sua parzialità nell'intervista sul Corriere". Il presidente del Parlamento europeo critica così, su Twitter, le affermazioni al quotidiano di via Solferino di Marco Ponti, il professore a capo della commissione di valutazione sulla Tav. "Qual è la credibilità di questo governo che cerca ogni pretesto per rubarci il futuro?", aggiunge Tajani, che in un altro post - satirico ma durissimo - paragona gli "esperti" del ministro Toninelli a Moreno, l'arbitro di calcio che, con i suoi errori di valutazione, nel 2002 contribuì all'eliminazione dell'Italia dai Mondiali. Tajani posta su Twitter la foto di Moreno che espelle Francesco Totti, una sorta di vignetta satirica che accostando i consulenti del ministro Toninelli all'arbitro Moreno di fatto li accusa di essere anti-italiani.
Condividi