Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/facebook-blocca-account-madre-navalny-42bb9ae1-fdc5-42fa-9a3e-2355c1a2a89a.html | rainews/live/ | true
MONDO

Russia

Facebook blocca account madre di Alexei Navalny per un post su salute del figlio

Condividi
Liudmila Navalnaya, la madre dell’oppositore Alexei Navalny, ha pubblicato sul suo account di Facebook un post sullo stato di salute del figlio, dopo averlo visitato nella colonia penale, dove sta scontando la pena. "Oggi ho visto mio figlio. I medici che hanno presumibilmente condotto un esame completo bruceranno all'inferno, naturalmente", ha scritto la madre del politico. Ha notato che Navalny tossiva pesantemente e "respirava forte", sentendosi molto debole, ma cercando di non mostrarlo. "E se ora avesse l'aspetto della prima foto della clinica di Charite, la considererei una benedizione", ha scritto Liudmila Navalnaya.

La donna ha sottolineato che l'oppositore non ha un buon aspetto e non si sente bene, non solo a causa dello sciopero della fame, dichiarato a fine marzo per protestare contro la non ammissione dei medici a lui, ma anche a causa delle conseguenze dell'avvelenamento da "Novichok". "Alexei è in grave pericolo. E tutto quello che chiede è di far autorizzare la visita di un medico per esaminarlo. Oggi ho visto i risultati del trattamento da parte dei medici del Servizio penitenziario federale", ha concluso la madre del politico.

I medici dell’amministrazione penitenziaria hanno giudicato “soddisfacente” lo stato di salute di Alexei Navalny. Dopo la pubblicazione del post su Facebook, il social network ha bloccato l’account della donna. Alexei Venediktov, caporedattore della radio “Eco di Mosca”, è riuscito a recuperarlo e a ripubblicarlo nel suo account di Telegram.
Condividi