Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/farnesina-myanmar-arresti-7898fa35-1b16-4437-96ea-e13bfd07dcc0.html | rainews/live/ | true
MONDO

Dopo il golpe

La Farnesina convoca l'ambasciatrice del Myanmar

L'Italia chiede di porre fine alle violenze e di liberare Aung San Suu Kyi

Condividi
L'Ambasciatrice del Myanmar Hmway Hmway Khyne è stata convocata ieri sera alla Farnesina per richiedere che le autorità militari pongano termine immediatamente a tutte le azioni di violenta repressione delle proteste democratiche in corso nel Paese.  

L’Italia ha espresso la sua solidarietà a tutti coloro che manifestano pacificamente per difendere le istituzioni civili ed il futuro democratico del proprio Paese e ha ribadito la condanna del colpo di stato militare del primo febbraio scorso. Inoltre, ha richiesto l’immediato rilascio della Consigliera di Stato Aung San Suu Kyi arbitrariamente detenuta e tutti quelli arrestati in seguito al colpo di stato.

La Farnesina ha anche sottolineato l'illegittimità della decisione dei militari di annullare le elezioni di novembre: è stato ricordato all'Ambasciatrice che presunti brogli elettorali devono essere trattati nell'ambito delle procedure previste e che la volontà del popolo birmano va rispettata.  
Condividi