Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/francia-bassa-affluenza-secondo-turno-regionali-e8f1cae5-a462-41c3-9291-5c45a562ab83.html | rainews/live/ | true
EUROPA

Il secondo turno

Francia, nessuna regione all'estrema destra di Le Pen

Delusione per il partito di Macron, bene i neo gollisti

Condividi
Secondo gli exit poll, c'è stata una brusca battuta d'arresto dell'estrema destra nelle elezioni regionali francesi, che vanificherebbe le speranze di Le Pen di ottenere il controllo di una regione per la prima volta. L'agenzia di sondaggi Ifop ha stimato che l'estrema destra Rn ha superato a malapena il 20% dei voti a livello nazionale.

In particolare, nonostante i sondaggi prima del primo turno prevedessero la vittoria del candidato di Rn, Thierry Mariani, nella regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra (Paca), gli exit poll hanno indicato il netto vantaggio di Renaud Muselier, Les Républicains, al ballottaggio, con il 53-55% dei voti contro il 44-46% dello sfidante.

In generale, dal voto emerge il successo del centro-destra guidato dai neo gollisti, tengono i socialisti alleati dei verdi. Rieletti tutti gli uscenti. Il voto ha avuto un astensionismo record di circa il 65%.

Se confermato dai risultati ufficiali, la mancata vittoria di Rn rallenta non poco lo slancio della sua candidata, Marine Le Pen, nella sua campagna per le elezioni presidenziali del prossimo anno e riapre gli scenari.

Risultati deludenti anche per il partito del presidente Emmanuel Macron: non è riuscito a vincere in nessuna delle regioni in ballo. Come ha sottolineato il delegato generale de la République en Marche (LRem), Stanislas Guerini, è "una delusione per la maggioranza presidenziale".
Condividi