Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/g20-di-maio-promuovere-ripresa-inclusiva-resiliente-dopo-pandemia-083be2e8-ad89-4fb6-a44e-adbffe4f9ceb.html | rainews/live/ | true
MONDO

"Sostenere l'Africa per farla uscire da periodo difficile"

G20, Di Maio: "Promuovere ripresa inclusiva e resiliente dopo la pandemia"

"Al di là delle differenze e delle distanze di alcuni Paesi al tavolo del G20, siamo tutti d'accordo che sul cambiamento climatico dobbiamo cooperare, ha detto il titolare della Farnesina in conferenza stampa

Condividi
"Abbiamo discusso di come contrastare l'impatto della pandemia e promuovere una ripresa inclusiva e resiliente. Il tutto nel quadro del percorso che porterà al G20 di Roma del 30 e 31 ottobre". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nella conferenza stampa finale della ministeriale del G20 a Matera.

Impegno di tutti contro insicurezza alimentare
"Sono particolarmente orgoglioso del fatto che tutti abbiamo ribadito l'impegno contro l'insicurezza alimentare, adottando la Dichiarazione di Matera. E sono molto orgoglioso che l'adozione sia avvenuta proprio qui, confermando il ruolo di leadership internazionale dell'Italia",  ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Dovere sostenere Africa per farla uscire da periodo difficile Matera
"L'Africa è un interlocutore fondamentale per fronteggiare le sfide comuni in una prospettiva di partenariato paritario. Credo che il G20 abbia il dovere di sostenere l'Africa per uscire da questo periodo difficile e per entrare in una fase di crescita sostenuta e sostenibile. Ha risorse immense, bisogna agire per liberare questo enorme potenziale". Questo impegno tra l'altro "avrà conseguenze su entrambe le rive del Mediterraneo",  ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in conferenza stampa al G20 di Matera, aggiungendo che il dialogo con i colleghi africani proseguirà con gli 'Incontri con l'Africa' il 7-8 ottobre a Roma. .

Differenze al G20 ma uniti nel cooperare sul clima
"Al di là delle differenze e delle distanze di alcuni Paesi al tavolo del G20, siamo tutti d'accordo che sul cambiamento climatico dobbiamo cooperare. E anche dove ci sono differenze, dobbiamo cercare con tutte le nostre forze di affrontare insieme il tema dello stravolgimento climatico e rendere sostenibili le nostre società", ha detto il ministro degli esteri.  "Non ci può essere nessuna ripresa  economica sostenibile se non si investe sulla salute del nostro  pianeta". 

L'Italia avrà presto un inviato speciale sul clima 
L'Italia nominerà a breve un inviato speciale per il clima, come già fatto da altri grandi Paesi quali gli Stati Uniti e la Gran Bretagna. Lo ha confermato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nella conferenza stampa finale della ministeriale del G20 a Matera. "Si tratta di un ruolo fondamentale per la sostenibilità delle nostre società e dei nostri modelli economici e per ridurre l'impatto sull'ambiente", ha spiegato il titolare della Farnesina. 
Condividi