Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/g20-riyadh-gualtieri-ministro-coronavirus-economia-globale-daa5acfc-50d1-4983-a6d1-3453d0bda8ff.html | rainews/live/ | true
MONDO

Gualtieri, chiesto a G20 misure comuni

G20 Riad, Gualtieri: "Prematuro quantificare l'impatto globale sull'economia"

Inevitabilmente l'appuntamento economico di Riad è stato condizionato pesantemente dal coronavirus. Si analizzano i rischi economici e di crescita. Il Fondo monetario internazionale riduce le previsioni di crescita globale dello 0,1% e cinesi dello 0,4

Condividi
"Nel corso degli incontri del G20 e del G7 di Riad si è convenuto come sia ancora prematuro quantificare l'intensità e l'impatto del coronavirus sull'economia globale ed europea. La discussione ha evidenziato come, nello scenario di base, tale impatto possa essere ancora relativamente contenuto e temporaneo, ma vi è piena consapevolezza dei rischi che una maggiore diffusione dell'epidemia rappresenta per la crescita mondiale. Lo ha detto il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, a margine dei lavori a Riad. 

Misure comuni
"Ho informato il G7 e il G20 della situazione e delle decisioni adottate in Italia e ho chiesto di lavorare da subito a misure economiche a livello internazionale, coordinate e adeguate ad affrontare in modo tempestivo ed efficace le conseguenze economiche del virus nel caso la crisi si aggravi".

L'attenzione dei mercati
Resta alta l'attenzione dei mercati sulla diffusione del coronavirus e sull'impatto per l'economia. L'ombra dell'epidemia ha contagiato anche il G20 finanziario di Riad, dove i ministri dell'Economia e i governatori delle Banche centrali hanno cambiato l'agenda in corsa per discutere un piano d'azione che sostenga la crescita e contrasti i rischi al ribasso. E proprio da Riad il Fondo monetario internazionale ha annunciato di aver tagliato le stime di crescita globale dello 0,1% e della Cina dello 0,4% a causa dell'impatto del virus.

Covid-19 fa sempre più paura
Nonostante sia ancora prematuro stimare l'impatto del virus sull'economia italiana, con la quarantena obbligatoria scattata nei paesi colpiti di Lombardia e Veneto e le misure precauzionali prese da moltissime grandi e piccole aziende in quelle regioni, il mondo delle imprese e del commercio chiede al governo di intervenire subito con misure di sostegno e con l'apertura di una tavolo ad hoc al ministero dello Sviluppo economico. Peraltro, il ministro Stefano Patuanelli nei giorni scorsi ha già' detto - con il titolare del Tesoro, Roberto Gualtieri - che il Governo sta valutando misure per aiutare le imprese italiane colpite e semplificare le procedure che sbloccano gli investimenti.

Cassa integrazione
Intanto la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, ha annunciato la Cassa integrazione ordinaria per i lavoratori delle zone colpite in Lombardia e non ha escluso ulteriori misure se necessario.

Fmi: emergenza globale
L'epidemia di coronavirus può mettere a rischio la ripresa dell'economia mondiale e sarebbe prudente "prepararsi agli scenari più avversi". E' quanto afferma il direttore del Fondo monetario internazionale (Fmi), Kristalina Georgieva, in un comunicato diffuso al termine dell'incontro dei ministri delle Finanze e dei Governatori delle banche centrali dei paesi del G20, tenutosi a Riad, in Arabia Saudita. "Ci incontriamo in un momento di particolare incertezza", ha detto Georgieva, ricordando che all'inizio dell'anno "la crescita globale sembrava essersi fermata, con segni di stabilizzazione e di una modesta crescita, dal 2,9% dell'anno scorso al 3,3%". "Ma da quando è stata fatta questa proiezione, il virus Covid-19, un'emergenza globale per la salute, ha colpito l'attività economica in Cina e può porre la ripresa a rischio", avverte il direttore dell'Fmi. "Anche in caso di rapido contenimento del virus, vi potrà essere un impatto sull'economia in Cina e nel resto del mondo", continua Georgieva, sottolineando che "data l'incertezza, sarebbe prudente prepararsi agli scenari più avversi". L'Fmi esorta i paesi a lavorare insieme per contenere il Covid-19, per quanto riguarda l'impatto sia sulla salute che l'economia. Tramite Catastrophe and Containment Relief Trust, l'Fmi può fornire prestiti ai paesi più vulnerabili.

Gentiloni:"Pronte azioni se si materializza ribasso economia mondiale"
"Il coronavirus è il maggiore rischio al ribasso per l'economia mondiale. Il G20 è pronto ad agire se i rischi al ribasso dovessero materializzarsi". Lo afferma a Riad Paolo Gentiloni, commissario europeo all'Economia. La notizia è riportata dall'agenzia Bloomberg. 
Condividi