Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/georgia-riconteggio-voti-georgia-vince-biden-edb447f7-ed9a-435a-9226-f0da344e6d5e.html | rainews/live/ | true
USA2020

"Piano Trump Michigan incostituzionale"

Riconteggio voti in Georgia: confermata vittoria Biden

Condividi
Al termine del riconteggio manuale dei voti delle presidenziali Usa del 3 novembre, la Georgia conferma la vittoria del candidato dem Joe Biden, che mantiene un vantaggio, esiguo ma decisivo, sul presidente Donald Trump. L'ufficio del segretario di Stato della Georgia - che per legge deve certificare entro oggi i risultati - ha annunciato che dopo il riconteggio di cinque milioni di voti, Biden conquista il 49,5% delle preferenze contro il 49,3% di Trump: uno scarto di 12.284 voti, pari ad appena lo 0,2%.   

Il riconteggio manuale delle schede, iniziato venerdi' scorso, era stato ordinato dopo che il primo scrutinio aveva registrato un vantaggio per il candidato dem di 12.780 voti (circa lo 0,3%). Il leggero calo nelle preferenze per Biden non sposta quindi il risultato della competizione elettorale, che era stata assegnata all'ex vicepresidente la settimana scorsa, trasformandolo nel primo democratico a conquistare la Georgia dopo Bill Clinton nel 1992.
 
Le autorità della Georgia hanno, inoltre, ribadito che non ci sono state frodi o irregolarità nel voto.   

Dopo che il risultato del voto sarà certificato, le leggi dello Stato permettono al comitato elettorale di Trump di chiedere un nuovo riconteggio, dato lo stretto margine. Il team del presidente ha fino al 24 novembre per fare richiesta ufficiale.

Legale Biden: piano Trump Michigan incostituzionale
Bob Bauer, il legale del presidente eletto degli Stati Uniti, Joe Biden, ritiene incostituzionale la richiesta avanzata dalla campagna di Trump al Parlamento locale del Michigan di non certificare la vittoria del candidato democratico alle presidenziali del 3 novembre. "Nessuna legislatura statale nella storia del nostro Paese ha mai fatto cioò che Donald Trump apparentemente vorrebbe dalla legislatura del Michigan. Sarebbe ignorare i risultati di un voto popolare e strappare il controllo dagli elettori", ha dichiarato Bauer in un aggiornamento sulla battaglia legale per la transizione di potere. 

Tensioni anche in Pennsylvania
Donald Trump sta pensando di convocare alla Casa Bianca anche parlamentari locali della Pennsylvania, oltre a quelli del Michigan, che verranno questo pomeriggio. Lo riferisce la Cnn, citando due fonti ben infornate.

Secondo l'emittente, il presidente ne ha parlato con i collaboratori ma non è chiaro se gli inviti siano partiti. La Pennsylvania, dove ha vinto Joe Biden, deve certificare ufficialmente il risultato lunedì.

Trump, che rifiuta di ammettere la sconfitta, ha già sollevato polemiche convocano i leader repubblicani della camera e il senato del parlamento del Michigan. Il timore è che voglia cercare di convincerli a nominare grandi elettori pro Trump, sovvertendo il mandato del voto popolare.
Condividi