Original qstring: print | /dl/rainews/articoli/giordania-il-re-abdullah-la-crisi-finita-39894e20-bd03-417a-96be-702441b64161.html | rainews/live/ | true
Rai News
MONDO

Il tentato golpe

Giordania. Il Re Abdullah: "La crisi è finita"

Il Presidente Usa, Joe Biden, ha ribadito l'importanza del Paese per la Regione e per gli Stati Uniti. Ad Amman in visita la Von der Leyen. Al centro dei colloqui: cooperazione e migranti

"La crisi è finita". Così il re Abdullah di Giordania nel suo primo messaggio da quando, sabato scorso, c’erano stati alcuni arresti in relazione ad un presunto tentativo di golpe, nel quale sarebbe stato coinvolto anche il suo fratellastro Hamzah, anche lui figlio di re Hussein.

"Vi assicuro che la sedizione è stata stroncata sul nascere", ha affermato il monarca giordano, in una dichiarazione in tv letta alla nazione a suo nome. " Niente può essere paragonato allo shock, al dolore e alla rabbia che ho sentito, come fratello, capo della famiglia hashemita e leader di questo caro popolo. La sfida di questi ultimi giorni non è stata la più pericolosa per la stabilità del Paese, ma per me è stata la più dolorosa ", ha aggiunto, facendo riferimento al ruolo avuto dal fratellastro Hamza, figlio della quarta moglie di re Hussein.

“Il principe Hamza è insieme alla famiglia nel suo Palazzo, "sotto la mia protezione", ha detto il re Abdallah. Il principe "si è impegnato davanti alla sua famiglia a proseguire il cammino dei nostri padri e dei nostri nonni, a essere fedele al suo messaggio e a mettere l'interesse della Giordania, della sua Costituzione e delle sue leggi sopra ogni altra considerazione"., ha detto Abdallah.

Ora la situazione nel Paese è stabile e sicura, ha sottolineato il re.  

Ursula von Der Leyen in Giordania
Oggi in visita ad Amman c’era la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, che ha incontrato il Re. “L'Ue è pronta a continuare il suo partenariato a lungo termine e a contribuire alla prosperità e alla stabilità. Abbiamo parlato del futuro della cooperazione tra l'Unione e la Germania, della strategia dell'Ue per la regione, della situazione economica e del conflitto in Siria, compresa la difficile situazione dei rifugiati", ha dichiarato la von der Leyen.  

Il Presidente Joe Biden
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha avuto un colloquio telefonico con re Abdullah II al quale ha espresso "il forte sostegno degli Stati Uniti per la Giordania. Insieme - fa sapere la Casa Bianca - hanno discusso il ruolo importante della Giordania nella regione".  Biden ha anche sottolineato che gli Stati Uniti sostengono la soluzione dei due Stati nel conflitto israelo-palestinese.