Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/governo-crisi-bettini-Fi-meloni-salvini-5c043d68-e3b0-4435-b44d-3057adb9d1bc.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Governo

Bettini: "Da Forza Italia possibili sostegni, esca dall'ombrello di Meloni e Salvini"

Lo sbocco di questa lunga fase di stallo e incertezza potrebbe concludersi con una crisi 'pilotata': non ci sarebbero ostacoli a questa soluzione secondo l'esponente Pd. "Dobbiamo avere un'alleanza molto più solida, che condivida un programma di fine legislatura"

Condividi
"Se non andiamo ad una ricomposizione dell'attuale maggioranza attorno a Conte", per l'approvazione del Recovery fund e dello scostamento di bilancio per fare i ristori, "il Parlamento si assumerà le sue responsabilità. Non sono affatto convinto che da Forza Italia possa venire un sostegno soltanto da qualche disperato isolato". Lo ha affermato Goffredo Bettini, dirigente del Pd, ospite di 'Zapping' su Rai Radio1.

"Ho seguito con molta attenzione le prese di posizione di Brunetta - ha aggiunto - ha posto una grande questione di discriminare ideale e politica, e cioè con l'Europa si sta di qua o di là. Non la vedo come un'eresia, la parte liberale di Forza Italia è molto vicina a quello che pensa Renzi, a quello che pensa Calenda. Mi sono chiesto tante volte perché non ci sia la voglia di costruire un polo liberale che pesi di più, unito. Ci vogliono tre gambe e la terza gamba è liberale con tutte le forze liberali unite, in uno schema proporzionale in cui dopo le elezioni si può fare un compromesso alto per i destini del Paese. Penso che bisognerebbe che queste forze uscissero definitivamente dall'ombrello di Meloni e della Lega". 

C'è disponibilità a fare crisi breve per ripartire
La situazione nella maggioranza  è "complessa", ma c'è la "disponibilità ad una crisi breve, gestibile, parlamentare", ha detto ancora Bettini. "La situazione effettivamente è complessa, dall'esterno secondo me è poco comprensibile. Siamo di fronte a una possibile tempesta perfetta: una pandemia che cresce, milioni di persone da vaccinare, una crisi economica che sarà più grave, le immagini terribili dal cuore dell'America. Dobbiamo fare presto e fare le cose che servono, abbiamo un sacco di cose da fare".

Precisa Bettini: "Noi del Pd per primi abbiamo posto la questione di una ripartenza del governo. Dobbiamo avere un'alleanza molto solida, che abbia un'intesa politica e che concordi un programma di fine legislatura. Un programma preciso, chiaro. E fare anche un riassetto del governo. C'è una disponibilità a fare questo, persino con una crisi breve, gestibile, parlamentare, che non apra quelle fibrillazioni che di solito le crisi procurano".
Condividi