Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/green-pass-obbligatorio-ministri-multe-600-1500-euro-14a77140-6ea5-4f50-b464-5e6486da1282.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Palazzo Chigi

Green pass obbligatorio anche per i ministri, multe da 600 a 1500 euro per le violazioni

Il Dpcm è stato pubblicato oggi in Gazzetta ufficiale

Condividi
Il green pass sarà obbligatorio da domani anche per il premier e i ministri.

Il Dpcm, pubblicato oggi in Gazzetta ufficiale, stabilisce che l'obbligo "è esteso ad ogni soggetto - che non sia un semplice utente dei servizi resi dall'amministrazione - che accede alla struttura per lo svolgimento di qualsiasi attività diversa dalla fruizione dei servizi erogati dall'amministrazione".

"Pertanto, per accedere all'amministrazione, oltre al personale dipendente della pubblica amministrazione, qualunque altro soggetto dovrà essere munito di "green pass" - ivi inclusi i visitatori e le autorità politiche o i componenti delle giunte e delle assemblee delle autonomie locali e regionali - che ivi si rechi per lo svolgimento di una attività propria o per conto del proprio datore di lavoro".

Domani a palazzo Chigi si terrà il primo Consiglio dei ministri dell'era 'green pass'. L'obbligo di avere il green pass varrà fino al 31 dicembre 2021.

I dipendenti che non esibiranno il green pass all'ingresso verranno considerati assenti ingiustificati senza diritto alla retribuzione né alla maturazione di ogni altro emolumento, con diritto alla sola conservazione del posto di lavoro.

Qualora il mancato possesso del green pass venga accertato all'interno dei luoghi di lavoro, il datore di lavoro dovrà trasmettere al Prefetto gli atti relativi alla violazione per l'irrogazione di una sanzione da 600 a 1500 euro. Potranno essere valutati eventuali profili disciplinari.
Condividi